Tassa carburanti, 2 sentenze annullano gli avvisi. Duro colpo a Agenzia delle Dogane e Monopoli dalla CTP Lecce

Avvisi di pagamento nulli senza adeguata motivazione ad esercente di distributori di carburanti

Irba: «L’imposta regionale sui carburanti a carico delle stazioni di servizio non dev’essere pagata perché gli avvisi di accertamento mancano di informazioni ed ambiguità del tributo». La Commissione Tributaria Provinciale di Lecce annulla gli avvisi emessi nei confronti di un esercente. I giudici tributari leccesi in totale accoglimento delle eccezioni di diritto e di merito proposte dall’avvocato Maurizio Villani, hanno annullato gli avvisi di pagamento notificati dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Lecce al contribuente che gestisce pompe di benzina, per l’IRBA Anni 2008 e 2009. «Due sentenze gemelle sono state pubblicate, fa sapere Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – dalla Commissione Tributaria Provinciale di Lecce, sezione 2, in materia Irba, la famigerata imposta-salasso a carico dei gestori delle stazioni di servizio. I giudici tributari hanno annullato gli avvisi di pagamento per mancanza di informazioni ed ambiguità del tributo stesso». Le decisioni sono importanti soprattutto perché gli uffici fiscali devono scrupolosamente rispettare lo Statuto dei diritti del contribuente (Legge n. 212/2000).

Print Friendly, PDF & Email