Arte e legalità un connubio d’eccezione.

Comiso. 20 settembre 2019
L’Associazione ‘Ficiesse’ (finanzieri cittadini e solidarietà) ha organizzato un importante evento sulla criminalità organizzata, territorio e infiltrazione nella pubblica amministrazione. All’appuntamento ha aderito ‘Arteinsieme’, una Associazione artistica e culturale, di cui è presidente il dottore Marcello Nativo, che ha voluto dedicare alla serata, con due artisti: Salvo Barone e Salvo Caruso, che hanno esposto loro opere, nella straordinaria aula Pietro Palazzo di Comiso, un momento di cultura agli ospiti presenti. Ha aperto i lavori, la Sindaca della città Casmenea, professoressa Maria Rita Schembari, che, con il suo btillante intervento, ha voluto sottolineare l’attenzione che la città che amministra e la sua stessa Amministrazione, pongono nei confronti di chi tratta argomenti di rilevanza, non solo locale, ma Nazionale. Il dottore Nativo, intervenuto subito dopo la prima cittadina, ha portato i saluti della sua Associazione, di cui fa parte la moglie, dottoressa Maria Luisa Occhione, che svolge il ruolo di segreteria. Poi è stata la volta del dottore Giovanni Raffo, componente del Direttivo Nazionale Ficiesse e figlio della instancabile Maria Gina Lima, segretaria dell’Associazione, che ha parlato dell’argomento principale della serata, trattandolo dall’angolazione dell’investigatore, in quanto in servizio alla GdF. Infine ha preso la parola, il dottore Vincenzo Raffo, generale della GdF, in pensione da poco più di due anni, presidente della sezione territoriale Ficiesse. Il suo appassionato intervento, tenuto a braccio, è stato denso di contenuti ed emozioni, soprattutto quando ha parlato del suo straordinario rapporto di lavoro e di amicizia personale con il compianto Giovanni Falcone, con cui ha lavorato in stretto contatto per anni, portando a termine operazioni di grande importanza investigativa e molto rischiose.
La serata è stata condotta, nelle vesti di moderatore, ma anche di profondo conoscitore di mafia e criminalità, dal nostro Direttore responsabile, Gianni Di Gennaro.
Poi è stata la volta della dottoressa Elisa Turtola, responsabile della filiale Intesa San Paolo, di Vittoria, una giovane brillante e preparata, che ha spiegato, con dovizia di particolari, il rapporto tra le banche, le forze dell’ordine e le leggi che regolamentano l’antiriciclaggio. Il dottore Rosario Cassarino, componente del Collegio Nazionale dei revisori dei conti dei Commercialisti, ha intrattenuto l’attenta platea, facendo il punto della situazione, su chi ha il delicato compito, come lui, di gestire aziende imprese e un mondo del lavoro che ormai vive una profonda crisi globale.
Alla fine ha preso la parola l’avvocato Rosario Giommarresi, un giovane e brillante professionista dello Studio legale Fidone di Vittoria, molto preparato e motivato, che ha esposto con chiarezza, gli argomenti che appartengono a chi, come lui, si occupa giornalmente, di un settore tanto delicato, quanto interessante e difficile.
Una serata all’insegna della partecipazione e molto gradita da quanti, tanti, hanno preso parte ai lavori, che si è conclusa con un ricco buffet.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us: