60 borse di studio per disabili, il M5S: “C’è tempo fino al 30 aprile per farne richiesta”

Il modulo può essere richiesto alle società sportive regolarmente affiliate alle federazioni sportive del CIP

Palermo – Ancora 25 giorni per farne richiesta, si tratta delle 60 borse di studio istituite dal M5S Sicilia per gli atleti disabili, per un valore di 500 euro cadauna; scadenza, 30 aprile c.a. Il regolamento è consultabile, su internet, all’indirizzo: http://www.sicilia5stelle.it/borse-studio-atleti-paralimpici/. Il modulo di adesione, invece, potrà essere richiesto alle società sportive regolarmente affiliate alle federazioni sportive del CIP, una volta compilato dovrà essere consegnato alla propria società sportiva di appartenenza, che dovrà a sua volta trasmetterlo a mezzo e-mail al tecnico regionale CIP Luigi Bentivegna.

“L’iniziativa, – affermano i deputati regionali 5Stelle – realizzata grazie ad un accordo sottoscritto il 26 gennaio con il Panathlon Area 9 Sicilia, associazione benemerita del Coni, offre oggi un contributo concreto al mondo dello sport paralimpico”. E’ il quinto progetto finanziato col taglio degli stipendi dei deputati 5stelle all’Ars, dopo il fondo per il Microcredito per le piccole e medie imprese, Boom-Polmoni Urbani, la Trazzera 5 stelle e la restituzione della casa finita all’asta alla famiglia Guarascio.

Una prima valutazione delle adesioni sarà portata avanti direttamente dal consiglio direttivo dei club Panathlon provinciali che esprimeranno un parere che sarà, successivamente, sottoposto all’approvazione definitiva da parte del consiglio dei presidenti dell’Area 9 del distretto Italia del Panathlon International, di concerto con l’atleta paralimpica Roberta Cascio, referente del progetto finanziato dal MoVimento 5 Stelle. Le borse di studio, invece, saranno consegnate, entro il mese di luglio, dai parlamentari 5Stelle direttamente ai soggetti beneficiari di borsa, o a chi ne fa le veci, durante una cerimonia ufficiale, le cui data e sede verranno successivamente comunicate.

“Le borse di studio – conclude la deputata del Catanese Gianina Ciancio – consentiranno agli atleti disabili siciliani di tesserarsi in una società sportiva, ad esempio, e di poter partecipare ad un campionato nazionale ed anche, ove possibile, di acquistare l’attrezzatura sportiva o l’abbigliamento sportivo necessari”.

Print Friendly, PDF & Email