A rischio finanziamenti per valorizzazione parco archeologico Camarina e parco Forza a Ispica

L’on. Orazio Ragusa e il soprintendente Calogero Rizzuto ieri a Palermo per sollecitare le procedure finalizzate a garantire l’aggiudicazione dei lavori

RAGUSA – Il rischio, se non si accelerano le procedure, è di perdere sei milioni di euro per la valorizzazione dei beni culturali presenti in provincia di Ragusa. In particolare, quattro milioni per il parco archeologico di Camarina e due per il parco Forza di Ispica. I due progetti sono stati finanziati dal ministero dei Beni culturali. Ma perché le somme possano essere effettivamente utilizzate è necessario che dal momento della notifica del decreto sino all’aggiudicazione provvisoria della gara trascorrano appena novanta giorni. Ed è per questo motivo che ieri mattina l’on. Orazio Ragusa e il soprintendente di Ragusa, Calogero Rizzuto, hanno incontrato, a Palermo, l’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio, e il dirigente generale, Vincenzo Palizzolo. A questi ultimi, il parlamentare all’Ars e il soprintendente hanno chiesto, ottenendole, delle rassicurazioni sul fatto che saranno nominate in tempi record le commissioni per la procedura di espletamento della gara d’appalto in seno all’Urega. E’ indispensabile, infatti, che l’aggiudicazione delle opere possa essere effettuata nei tempi richiesti da Roma. “Se così non sarà – spiega l’on. Ragusa – rischiamo di perdere una cifra che ammonta a sei milioni di euro e in tempi simili non possiamo permettercelo. Oltre a fare un torto, infatti, alle bellezze paesaggistiche e monumentali di casa nostra, non aiuteremmo il mercato del lavoro a potere usufruire al meglio di una condizione favorevole. L’auspicio è che a Palermo possano rispettare gli impegni presi. Noi comunque, e ringrazio il soprintendente per l’attenzione avuta in proposito, continueremo a vigilare e non molleremo la presa sino a quando non otterremo il risultato voluto”.

Print Friendly, PDF & Email