Acate. Dall’Argentina ad Acate per riscoprire la terra degli avi.

Redazione Due, Acate (rg), 25 agosto 2017.- Il piacere di riscoprire e ritrovare le proprie radici. E’ questa la bellissima emozione provata da una famiglia, di origini acatesi,  residente in Argentina. Figli e nipoti del signor  Saverio Cantone, classe 1924 imbarcatosi per l’Argentina da giovane nel lontano 1947 e li stabilitosi per sempre dopo aver trovato lavoro ed aver messo su famiglia, hanno voluto visitare la terra degli avi, per ammirare le bellezze storiche e paesaggistiche dei luoghi natii dei loro genitori e nonni. Durante il loro soggiorno ad Acate naturalmente non poteva mancare la classica visita al Castello dei Principi di Biscari, ritornato agli antichi splendori dopo i minuziosi lavori di restauro del 2000 i quali, grazie ad un consistente finanziamento di circa quattro miliardi di vecchie lire, hanno permesso di rendere nuovamente fruibile al pubblico interamente, per eventi culturali e visite, il maniero. Nella loro visita all’antico castello, il cui nucleo originario risale al 1494 con successivi ampliamenti nel 1600 e 1700 e sede fino al 1820 della nobile famiglia dei Paternò Castello, gli italo argentini sono stati accompagnati dall’arista acatese Giuseppe Stornello il quale ha illustrato loro le bellezze storiche ed architettoniche dell’edificio esternando, ai commossi turisti, alcuni suoi versi che dimostrano il suo amore per l’amata Sicilia che è costretto a “vivere” saltuariamente in quanto residente in Lombardia per motivi di studio: ”E’ un sogno irreale…io e te siamo li, e stiamo ancora sognando. E che cos’è? La Sicilia…cara…la Sicilia”.

Print Friendly, PDF & Email