Acate. Emergenza rifiuti : ”Comunicato degli operatori ecologici”.

Redazione Due, Acate (Rg), 23 aprile 2016.- Nota pubblica del gruppo locale di operatori ecologici della ditta Busso, che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani, per far chiarezza sulle motivazioni che li hanno indotti, nei giorni scorsi, a sospendere il servizio della raccolta differenziata con gravissime ripercussioni e disagi di carattere anche igienico-sanitario, per l’utenza costretta a “conservare” a casa, mancando delle isole ecologiche, con l’aggravante dell’anomalo ed eccessivo caldo di questi giorni, sacchi stracolmi di rifiuti spesso maleodoranti. “Gli operatori ecologici di Acate- si legge pertanto nella nota- precisano che la responsabilità della mancata raccolta differenziata dei rifiuti non è dovuta agli addetti al servizio ma all’amministrazione comunale. Infatti il mancato pagamento della ditta che fornisce il servizio, che fino al mese di dicembre ha anticipato gli stipendi degli operai, ha determinato il ritardato pagamento degli emolumenti di ben tre mensilità”. “La convocazione dell’assemblea dei lavoratori- continua la nota- è stato il minimo che si poteva fare  da parte di padri di famiglia, che vivendo con un solo e striminzito stipendio, non riescono nemmeno a fare la spesa per mangiare”. “L’amministrazione comunale- conclude il documento a firma degli operatori ecologici acatesi- programmi bene le spese e dia priorità ai servizi essenziali ed agli stipendi di tutto il personale, compresi i dipendenti comunali che forniscono tali servizi. A noi dispiace creare disservizi ma ci è rimasta solo questa arma”.

Print Friendly, PDF & Email