Acate. “I colori dell’integrazione”, domenica 28 al Castello

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 26 dicembre 2014.- Le condizioni di vita degli stranieri, comunitari ed extracomunitari, che risiedono ad Acate e nella frazione balneare di Marina di Acate saranno analizzate domenica pomeriggio alle ore 19,00 nel corso di un convegno che che avrà come tema conduttore l’integrazione sociale, in programma presso la Sala Conferenze del castello dei Principi di Biscari, organizzato, dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Acate, dall’associazione National Organized Integration, e dal gruppo europeo EFDD. Nel corso dei lavori, verranno trattati i vari aspetti dell’argomento e analizzati i dati relativi all’immigrazione nel territorio, nonché quelli degli aborti e degli stupri di cui tanto si è parlato e ancora poco si conosce. “L’intenzione- si legge in una nota degli organizzatori del convegno- è quella di combattere ogni sorta di strumentalizzazione relativa all’immigrazione sfatandone misteri e miti e, dati alla mano, analizzandone positive ripercussioni sulla società globale e possibili criticità d’impatto sociale. Un’importanza particolare sarà data alla situazione drammatica in cui versa Marina di Acate, una delle porte’ della provincia di Ragusa, una delle aree iblee maggiormente interessate dalla presenza straniera ma, nonostante questo, meno attenzionate”. Ad aprire i lavori sarà Ignazio Corrao, vice presidente del gruppo Europa delle Libertà e della Democrazia Diretta al Parlamento Europeo. Seguiranno gli interventi della deputata nazionale del M5S Marialucia Lorefice e della deputata regionale, di Acate, Vanessa Ferreri. A seguire la consigliera Gina Berrittella, capogruppo consiliare del M5S. Il direttore della Caritas di Ragusa, Domenico Leggio,invece, si occuperà dell’analisi della presenza degli stranieri sul territorio e del progetto ‘Presidio’. Valentina Maci, presidente dell’associazione National Organized Integration (NOI) e Lucia Battaglia, mediatrice culturale NOI, tratteranno le problematiche relative all’inclusione sociale, sia a livello amministrativo-burocratico sia socio-didattico. Un’attenzione particolare al mondo del lavoro, sarà rivolta nel suo intervento da Giovanni Fracanzino, segretario Cisl Ragusa-Siracusa. Al Convegno sarà presente anche l’ASP 7 con Biagio Aprile, responsabile dell’UO qualità ed estensore del ‘Codice Rosa’, il quale esporrà i dati aggiornati relativi alle vittime di violenza. Concluderà i lavori, infine, Emanuele Caggia, direttore dell’associazione NOI, che analizzerà i dati sanitari emersi recentemente su alcuni organi di stampa integrandoli con aspetti scientifici.
In contemporanea con il Convegno sarà presentata anche una mostra fotografica di Sara D’Urso, in arte Neko, che avrà come tema la violenza sulle donne dal titolo: “Quando manca il colore”.

Print Friendly, PDF & Email