Acate. “Incontro all’ASI di Gela e bonifica dell’alveo del fiume Dirillo. Due importanti interventi per la salvaguardia dell’Ambiente”. Nota dell’amministrazione comunale.

Redazione Due, Acate (Rg), 28 febbraio 2017.- Importante incontro, al quale è stato invitato anche il Sindaco di Acate, Prof Francesco Raffo, presso l’ASI (Area di Sviluppo Industriale) di Gela, per dibattere sul tema di grande attualità relativo alla bonifica  ed alla salvaguardia dell’ambiente, con particolare attenzione alle realtà territoriali contigui all’area dell’ex Petrolchimico Eni.  “Un tema indubbiamente di estremo interesse- ha sottolineato il Sindaco Raffo- anche  perché in linea con l’impegno  della nostra Amministrazione da sempre attenta alle problematiche ambientali e alla salvaguardia della salute.  La novità di questo incontro consiste nella particolare attenzione  per l’Ambiente e la consapevolezza da parte di tutti della necessità di una azione sinergica che veda la partecipazione e la collaborazione di Enti diversi: Amministrazioni comunali, Associazioni ambientalistiche, Imprese, Asi. Tutto ciò consentirà  di poter progettare  interventi mirati, anche con ricadute economiche sul territorio”. “ Mi preme insistere ancora una volta-continua il primo cittadino- su di un concetto fondamentale: purtroppo l’unico aiuto finanziario per qualsivoglia intervento potrà arrivarci solo ed esclusivamente per progetti strategici, cioè che coinvolgano più territori contigui e vedano una collaborazione fra più soggetti che operano sul Territorio. Nulla possiamo aspettarci dallo Stato, dalla Regione e dai Comuni. Però, ripeto, a condizione che costruiamo una nuova cultura politica e amministrativa, che superi le divisioni territoriali e riveda le filosofie della progettazione e della successiva realizzazione delle opere. Compito difficile ma possibile, anche se significa rivedere la “grammatica” della politica e ridisegnare una nuova Burocrazia. Però abbiamo già degli esempi, come  il Gal, il Gac, il progetto di Ripascimento della nostra spiaggia, dove più Enti dialogano e progettano insieme, senza guardare colore politico o interessi localistici”. “Un edificante esempio di questo tipo di collaborazione- conclude il Sindaco Raffo- lo stiamo vivendo ad Acate con la concordanza di interventi, mirati ad un maggior controllo del territorio comunale, tra Amministrazione Comunale e Protezione Civile. L’ultimo, in ordine di tempo, riguarda un recente sopralluogo congiunto, grazie alla disponibilità del Presidente della Protezione Civile Comunale, Giacomo Gallo, su un tratto del fiume Dirillo, in prossimità di un vetusto impianto finalizzato a far confluire, nelle situazioni di piena, l’acqua fluviale  verso il Lago del  Biviere. L’ultimo intervento della nostra Protezione civile ci ha consentito di verificare la causa dei danni dovuti non solo allo stato dell’alveo, ma soprattutto a causa della paratia lasciata abbassata:  in presenza di piogge abbondanti, l’acqua  non riesce a defluire  comodamente verso il Lago del  Biviere  con le conseguenze drammatiche delle esondazioni, vissute da  tanti imprenditori del luogo. Mi sono attivato immediatamente presso il  Consorzio del Biviere, chiedendo di  eliminare del tutto la vetusta paratia o, in alternativa, di sostituirla con una nuova e perfettamente funzionante. Inoltre, con il presidente della Protezione Civile, siamo andati a controllare l’andamento dei lavori di pulizia dell’alveo del fiume, i quali procedono celermente e quanto prima la situazione dovrebbe tornare alla normalità, senza più alcun pericolo per i lavoratori e i fondi agricoli”.

L’Amministrazione Comunale

 

Print Friendly, PDF & Email