Acate. Lettera al Prefetto di Ragusa da parte del “Comitato Cittadini di Acate” per il trasferimento del Centro di accoglienza per richiedenti asilo, di via Manzoni.

Redazione Due, Acate (Rg), 23 ottobre 2015. Non accennano a placarsi le polemiche tra il “Comitato Cittadini di Acate”, coordinato da Francesco Castiglione ed i proprietari e i gestori del Centro di accoglienza per rifugiati richiedenti asilo, ubicato nei locali dell’ex Istituto Sacro Cuore di via Manzoni, alle spalle del “Comprensivo Puglisi”. A tal proposito il “Comitato Cittadini di Acate” ha fatto pervenire alla nostra redazione due documenti inviati al Prefetto di Ragusa che di seguito pubblichiamo. (Nella foto il coordinatore del Comitato:Francesco Castigliane)

All’ill.mo sig. Prefetto di Ragusa

Oggetto: richiesta di aggiornamento sul trasferimento dei soggetti extra-comunitari al di fuori del centro abitato di Acate,  alloggiati attualmente ancora  presso  l’ex Istituto Sacro Cuore di Acate.

Ill.mo Sig.Prefetto,

ancora una volta il Comitato dei Cittadini di Acate, presieduto dal Sig. Castiglione Francesco, esprime con la presente le proprie doglianze, in quanto già nella riunione effettuatasi nel mese di giugno c.a. alla presenza della S.V., era stato promesso che entro la fine di agosto e comunque prima dell’apertura delle scuole,  gli extra-comunitari alloggiati presso l’ex Istituto Sacro Cuore di Acate, fossero spostati in altri luoghi al di fuori del centro abitato. Con la presente, vogliamo comunicare al Prefetto che a tutt’oggi a quanto discusso non è stata ancora data attuazione. Vogliamo sapere che cosa sta succedendo e come ci si sta muovendo, perché tutto tace.  L’attuale proprietario della struttura dove sono alloggiati gli extra-comunitari, alla presenza di altre persone, ha minacciato il sottoscritto Presidente del Comitato, usando le seguenti testuali parole:” Devi andare via  tu da questo paese  e non i negri!!”, l’Ill.mo Sig. Prefetto deve considerare che la situazione può degenerare in situazioni incresciose. Dal momento che il Comitato ha piena fiducia nella istituzione  che la S.V. rappresenta, si spera che dia piena attuazione al trasferimento immediato degli extra-comunitari usando tutti i mezzi   in suo potere per tutelare il bene comune  dei Cittadini di questo paese. Comunica ancora che saranno organizzate altre manifestazioni  pubbliche in merito a quanto appena detto.

Acate li 08-10-2015

IL COMITATO CITTADINI DI ACATE

Print Friendly, PDF & Email