Acate: Lo scultore acatese, Giuseppe Marino realizzerà il busto di Luca Medici, in arte Checco Zalone.

Pietro Mezzasalma, Acate (Rg) 11 giugno 2016.- Abbiamo ascoltato su “Estate in Diretta Rai 1” l’annuncio della vittoria dell’artista acatese. La notizia si è diffusa in un baleno nel centro abitato. Vivissimi complimenti e manifestazioni di affetto sono stati indirizzati al bravissimo artista di casa, che è stato accolto, proveniente dal Nord Italia, dai familiari, dagli amici e dall’amico fraterno, Luigi Denaro il quale, per l’occasione, gli ha voluto fare una sorpresa accogliendolo unitamente alla banda musicale del maestro Ottavio Baglio. Il busto in Marmo di Carrara, non appena pronto, sarà inaugurato ed esposto nella hall del Multiplex Teatro Fasano. La commissione, composta dal regista Gennaro Nunziante, regista dei film di Zalone e suo grande amico, dal prof. Paolo Pellegrino, docente di Estetica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università di Salerno, e da Antonio Mosticchio, direttore del Multiplex Teatro Fasano, dopo un’attenta valutazione dei 18 bozzetti pervenuti nella seconda sessione di selezione, ha scelto all’unanimità il bozzetto di Giuseppe Marino perfettamente somigliante alla foto fornita dall’ attore. Il cinquantaseienne scultore acatese Giuseppe Marino, diplomato all’Istituto d’ Arte di Comiso, ha realizzato le quindici icone della Via Crucis di Acate (Ragusa) e di Cutro (Crotone), il busto del tenore Salvatore Licitra, che è allocato nel castello dei Principi di Biscari, un secondo busto del tenore, che sarà sistemato nel Conservatorio Musicale di Milano, numerosi bassorilievi, altorilievi, statue e busti, che sono apprezzati dai critici d’arte e che rappresentano il fascino dell’Arte Sacra.

Busto Zalone

Print Friendly, PDF & Email