Agenda Urbana Vittoria, valutato positivamente il progetto preliminare

Si è svolto a Catania, lo scorso 16 dicembre nella sede di Palazzo Platamone, un vertice sull’Agenda Urbana a cui hanno partecipato l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Nicastro e il dirigente alla Programmazione Comunitaria Alessandro Basile.

La costituenda Autorità Urbana Gela-Vittoria è stata tra le prime aggregazioni territoriali a presentare nei termini al Dipartimento della programmazione i primi due documenti di progettazione preliminare in linea con il metodo di co-pianificazione dettato dalle linee programmatiche del Dipartimento Regionale.

Le due città, tra le prime a deliberare, hanno avviato un’intensa attività di co-progettazione che ha condotto alla presentazione di un primo rapporto di confronto tecnico nel settembre 2016 e alla presentazione del Progetto preliminare di Strategia Urbana Sostenibile (SUS), nel novembre 2016, verificata e già validata dai funzionari regionali. In totale vi è un ammontare di risorse finanziarie di circa 37 milioni di Euro assegnata all’Agenda Urbana.

Gli uffici dei due comuni hanno già predisposto il modello organizzativo preliminare e sono già al lavoro per la presentazione della documentazione finale. L’intero sforzo organizzativo e progettuale è stato fino ad oggi condotto interamente con risorse umane interne ai due comuni con evidente risparmio di spesa. Successivamente enti specializzati e accreditati supporteranno i Comuni nella fase finale di ammissibilità, costituzione e di attuazione.

“Abbiamo avuto un buon riscontro – ha spiegato l’assessore Nicastro – per quanto concerne la completezza e la puntualità nella predisposizione dei progetti presentati e continueremo a lavorare con la stessa perizia e meticolosità. Abbiamo appreso con piacere di essere stati tra i primi Comuni a presentare il documento programmatico e entro marzo sarà completata la procedura istruttoria che si concluderà con la fase di ammissibilità”.

“Agenda Urbana rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio specie per interventi riguardanti l’assetto urbano, ambientale, energetico e di inclusione sociale e di innovazione tecnologica e organizzativa. I nostri uffici hanno lavorato con puntualità e abnegazione per riuscire a rispettare le direttive del Dipartimento Regionale e strutturare una strategia di sviluppo urbana sostenibile per il rilancio della competitività del territorio coinvolto”, ha concluso il sindaco.

Print Friendly, PDF & Email