AIAD Ragusa, corso educazionale per pazienti con diabete

Tutto il mese di novembre è stato dedicato a numerose iniziative sul Diabete. Appuntamenti in piazza, screening, incontro nelle scuole e numerosi eventi per parlare dell’importanza della prevenzione con l’adozione di corretti stili di vita.

Una lunga maratona che si conclude, domani 28 novembre, alle ore 15.00 nei locali di via G. B. Odierna, 86 a Ragusa,  con un interessante corso educazionale dedicato ai pazienti con diabete. Il programma scientifico prevede le relazioni degli specialisti: dottori Gianni Elia e Raffaele Schembari.

La giornata è articolata in due sessioni ed avrà inizio alle ore 15.00 con il Dott. Raffaele Schembari – che affronta “L’importanza dell’autocontrollo nel paziente diabetico” e con un altro tema “Obiettivo FED: una realtà siciliana”. Seguirà la discussione con i pazienti presenti.

Dopo il coffe break, nella seconda sessione che avrà inizio alle ore 17.00, il dott. Gianni Elia relaziona su “La teleassistenza: evidenza e vantaggi per i pazienti diabetici” e, subito dopo, su “Tecniche di somministrazione dell’insulina”.

Seguirà, anche dopo la seconda sessione, la discussione con i pazienti.

Progetto

FED – Formazione, Educazione e Dieta Mediterranea si propone di migliorare la salute dei cittadini, modificando comportamenti e stili di vita inadeguati che favoriscono l’insorgere di malattie cronico-degenerative di elevata rilevanza epidemiologica e di grande impatto socio-economico, con particolare riferimento all’obesità, ai tumori, alle patologie cardio-e cerebro- vascolari, al diabete, alla sindrome metabolica. Particolare riguardo sarà riservato ad ottenere una sostanziale modifica di abitudini alimentari negative e/o scorrette, in special modo promuovendo l’adozione di una dieta tradizionale siciliana.

Autocontrollo

L’automonitoraggio della glicemia aiuta le persone affette da diabete mellito a tenere sottocontrollo l’indice glicemico. I valori glicemici possono, infatti, cambiare nel corso della giornata e una maggiore consapevolezza da parte del paziente, può essere d’aiuto nel monitoraggio costante della propria condizione. È possibile, quindi, prevenire le gravi complicanze croniche della patologia mantenendo un controllo adeguato della glicemia con le terapie oggi disponibili.

Teleassistenza

Un progresso tecnologico che apre nuovi possibili scenari per la diabetologia del futuro, con scambi di informazioni più regolari tra centro e paziente, visite virtuali per discussione dei dati in remoto, riduzione della necessità di controlli per le complicanze con raggiungimento controllo metabolico e conseguenziale diminuzione delle spese e dei costi sociali.

Tecniche di somministrazione dell’insulina

Dalla scoperta dell’insulina ad oggi gli strumenti usati per la sua somministrazione hanno subito modifiche importanti. Si è passati dalle siringhe di vetro sterilizzabili, a quelle monouso di varie capacità (0,3 / 0,5 / 1 ml), dalle penne a cartucce ricaricabili alle penne usa e getta, ai microinfusori (pompe di infusione sottocutanee) Di volta in volta è andata così migliorando la sicurezza, la precisione e l’efficacia terapeutica, ma soprattutto i nuovi mezzi di somministrazione hanno aumentato il grado di accettazione della terapia insulinica da parte della persona con diabete.

 

Print Friendly, PDF & Email