Alcuni motivi per votare Sonia Spallitta alle elezioni per il Consiglio Ordine Avvocati

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Avv. Sonia Spallitta che è candidata alle ELEZIONI CONSIGLIO ORDINE AVVOCATI PALERMO CORTE APPELLO TRIBUNALE DI PALERMO che si svolgeranno nei giorni26 e 27 febbraio 2015

L’avvocatura italiana sta attraversando un momento di crisi, legata alle tristi congiunture economiche del momento.

La depressione commerciale e sociale si avverte ancora di più in Sicilia, dove assistiamo quotidianamente alla chiusura di aziende, con una crescita esponenziale della disoccupazione.

Tutto questo ha comportato una ricaduta negativa nel mondo delle libere professioni e, per quello che qui occupa, dell’avvocatura siciliana, costringendo molti avvocati con diversi anni di esercizio della professione alle spalle alla chiusura dei loro studi legali.

A questo si aggiunge una riforma legislativa forense che si pone in antitesi con la crescita e lo sviluppo della categoria, privilegiando piccole ed elitarie oligarchie di professionisti, a detrimento dei giovani e di coloro che non hanno grossi studi legali alle spalle.

In questo contesto nasce l’idea alla base della mia candidatura all’interno della lista “Alternativa democratica” per le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo, che ha come obiettivo primario quello di riportare all’attenzione del Consiglio dell’Ordine i problemi reali e concreti degli avvocati che ogni giorno calcano il suolo delle aule giudiziarie.

Ebbene, in pillole, il programma mio e dell’intera lista, è quello di rendere al Consiglio la sua funzione originaria, ovvero, la rappresentanza e l’assistenza di tutti gli avvocati, differenziandoli per classi di età, aprendo loro le porte con assemblee bimestrali e sportelli dedicati anche per i neo iscritti; pensiamo di costituire all’interno del Tribunale una struttura che funga da nido per agevolare le giovani mamme nell’esercizio della professione, pensiamo di incrementare i servizi anche telematici e quelli informativi delle novità legislative, riteniamo di dover far sentire la voce del Foro di Palermo all’interno degli organismi nazionali; intendiamo esercitare una politica forense volta a riconsolidare la fiducia della gente nella giustizia, tesa anche alla  riduzione delle spese di giustizia.

Per questo chiediamo di dare il voto agli avvocati della  lista “Alternativa democratica” che svolgono giornalmente questa professione, confrontandosi con i problemi reali dell’avvocatura palermitana.

Di tutto ciò trarrà beneficio l’utente finale e cioè il cittadino.

 

Print Friendly, PDF & Email