Ambiente, il trimarano “M/Y Brigitte Bardot” impegnato nell’Operazione Siracusa

Domani, sabato 11 alle 10,30 sul molo della Capitaneria di Porto al Foro Italico avrà luogo una conferenza stampa per illustrare le finalità di  M/Y Brigitte Bardot, lo spettacolare trimarano monoscafo stabilizzato, lungo 34 metri e largo 14 metri (la nave che nel 1998 ha stabilito il primato mondiale nel giro del mondo e può raggiungere velocità molto elevate) di Sea Shepherd Global che si batte per la salvezza degli oceani e delle creature del mare minacciate dall’uomo. Il trimarano arriverà direttamente dalla Francia in Italia, oggi alle 17,30, a Siracusa dove la locale Capitaneria di Porto ha messo a disposizione un punto per l’attracco. Nella città di Archimede , l’organizzazione internazionale è impegnata nell’”Operazione Siracusa” la prima Campagna di Sea Shepherd Global nel territorio italiano per la protezione dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, in stretta collaborazione con le autorità locali preposte alla sicurezza e alla protezione del mare e l’omonima Area Marina Protetta. Saranno presenti:  Andrea Morello coordinatore nazionale Sea Shepherd, Patrizia Maiorca del Gruppo Saggi di Sea Shepherd e  la capitana della M/Y Brigitte Bardot Wyanda Lublink, i vertici dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, il presidente Sebastiano Romano e il direttore Rosalba Rizza, l’assessore comunale al Mare, Maria Grazia Cavarra, il comandante della sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Siracusa Marco Re, Romualdo Trionfante Comandante della Polizia Ambientale e altre autorità.  L’imbarcazione è appena rientrata da Operazione GrindStop 2014 nelle Isole Faroe, la più grande campagna di Sea Shepherd fino ad oggi contro il barbarico massacro di globicefali, che ha visto circa 500 volontari in pattugliamento sul territorio e nelle acque delle Isole Faroe durante tutta l’estate. La Brigitte Bardot ha fatto sosta al porto di Tolone per festeggiare il compleanno di Brigitte Bardot, della quale porta orgogliosamente il nome grazie alla donazione della famosa attivista e alla collaborazione ultra decennale tra la Fondazione Brigitte Bardot e Sea Shepherd.

 

Print Friendly, PDF & Email