Amministrative di Primavera a Santa Croce Camerina, “Mario Coco lancia la sfida”

Nelle cose in cui crede ci ha messo sempre passione. Nessuna trattativa all’interno di stanze chiuse con i segretari o i deputati di turno. Ma sempre in piazza, tra la gente, per cercare di capire come poter risolvere i piccoli e grandi problemi.

Mario Coco, operatore turistico, anche questa volta ha voluto scommettersi. In una campagna elettorale per le amministrative della prossima primavera, a Santa Croce Camerina, che si preannuncia ricca di colpi di scena. Il “suo” manifesto elettorale “campeggia” in piazza Carducci. Una sfida che lancia alla città.

“Ho dato semplicemente la mia disponibilità alla comunità di Santa Croce Camerina nulla di più – precisa Coco – sono pronto a fare un passo indietro se gli amici che mi sostengono lo vorranno”. Un messaggio anche alla coalizione di centro destra che ha rifiutato le primarie per la scelta del candidato a sindaco.

“L’ho detto a chiare lettere di fare le primarie per la scelta del futuro sindaco – racconta Coco – mi è stato detto di no. Al momento non ci sono le condizioni per un eventuale sostegno agli altri candidati”.

Un’agenda fitta di appuntamenti per il “candidato” Mario Coco con l’obiettivo di guardare tra la gente i problemi da risolvere. Iniziando dall’annosa e mai risolta vicenda Mediale, agli sbocchi occupazionali per un territorio a forte vocazione turistica ad una fascia costiera dove troppo spesso mancano i servizi minimi essenziali.

“Abbiamo una fascia costiera ricchissima – spiega Coco – con mille opportunità per i nostri ragazzi. Iniziamo a fare, da subito, un progetto comune con le altre realtà del comprensorio per il rilancio del turismo a Santa Croce”.

Print Friendly, PDF & Email