Calcinaia. La fabbrica del cittadino, il nuovo portale web per parlare con il comune

Calcinaia, 1 ottobre 2014 – La Fabbrica del Cittadino è arrivata a Calcinaia e adesso è possibile “costruire” un rapporto tra cittadini e amministrazione più diretto e basato sul rispetto e su diritti e doveri reciproci.
Il nuovo portale web adottato gratuitamente dal Comune di Calcinaia è stato presentato in una conferenza stampa che  si è svolta Martedì 30 Settembre nella Sala Consiliare del Comune di Calcinaia alla presenza del Sindaco, Lucia Ciampi, dell’Assessore all’Innovazione Tecnologica, Cristiano Alderigi, dell’Assessore alla Viabilità e alla Sicurezza, Giuseppe Mannucci e di Giulio Luciani e Luca Geremei, due degli ideatori del progetto della Fabbrica del Cittadino.
L’intento dell’amministrazione è quello di rifondare dalle basi, attraverso questo straordinario strumento di comunicazione, il rapporto tra cittadini e istituzione. Sempre più frequentemente si nota infatti una deriva lessicale e logica nelle pagine dei più popolari social network come ad esempio Facebook. Spesso, trincerandosi dietro l’anonimato della rete o più semplicemente lasciandosi andare a commenti ed espressioni davvero poco consone, alcune persone trattano vicende e situazioni di vita pubblica con pressappochismo e “sparando” un incredibile serie di sciocchezze. La cosa ancora più sorprendente è che in qualche caso su questi profili privati si invocano le risposte degli amministratori, invece di utilizzare altri canali di dialogo più ufficiali e diretti (il Comune è bene ricordarlo ha un profilo Facebook, un profilo Twitter e “Chiedilo al Comune” un link sul sito istituzionale attraverso cui si possono rivolgere domande a amministratori e uffici).
Ecco allora l’idea di utilizzare un portale nuovo, molto “user friendly” che possa portare gli utilizzatori impropri di social network a sfruttare uno strumento molto più funzionale per rapportarsi con il Comune. Utilizzando questo innovativo metodo di comunicazione il cittadino è chiamato a rivolgersi agli amministratori tenendo presente che si sta scrivendo qualcosa che sarà reso pubblico e che sarà letto sia dagli amministratori che da altri cittadini. Pertanto perché il proprio contributo venga pubblicato occorre fare in modo che non contenga espressioni volgari o di cattivo gusto. Ogni cittadino che rispetta queste semplici indicazioni potrà segnalare piccoli e grandi problemi, proporre le sue idee all’Amministrazione, studiare progetti per migliorare un aspetto del Comune e anche voitare e discutere le proposte che arriveranno dall’Ente comunale. Tutto alla luce del sole, nel rispetto reciproco e con tempi certi di risposta.
Il portale di cui abbiamo parlato finora è appunto la Fabbrica del Cittadino a cui si può accedere facilmente cliccando sul link in alto nella colonna destra del sito istituzionale o alla voce “Fabbrica del cittadino” sotto la sezione “Comunicazione”.
La Fabbrica del Cittadino è nata dalla geniale idea di quattro giovani lucchesi, precisamente Giulio, Luca, James e Matteo. Si tratta di un vero e proprio portale web, a cui ogni cittadino si può registrare lasciando i suoi dati e le sue generalità (nella home page del portale in alto a destra alla voce “registrati”). A quel punto potrà accedere a tutte le funzioni di questo straordinario strumento di comunicazione e partecipazione.
L’utente iscritto alla Fabbrica del Cittadino potrà quindi fare: segnalazioni (evidenziare un piccolo grande problema all’Ente comunale. Si va da piccole opere di manutenzione a disfunzioni di carattere più ampio. La segnalazione sarà geolocalizzata attraverso la mappa del comune), proposte (suggerire idee che possano migliorare alcuni aspetti della vita di tutti i cittadini del Comune), progetti (presentare progetti di un certo spessore che possano essere di aiuto a tutta la cittadinanza). Per ogni segnalazione e proposta il cittadino riceverà un ticket a cui il Comune è tenuto a rispondere una prima volta nell’arco di 15 giorni. Attraverso il ticket ogni si potrà seguire l’iter della propria segnalazione o proposta.
Inoltre ogni utente della Fabbrica del Cittadino avrà anche la possibilità di votare, discutere e commentare alcuni progetti che l’Amministrazione vorrà condividere con tutti i cittadini.
Si tratta in pratica di un portale completo e omnicomprensivo in cui ogni iscritto, sempre rispettando le poche regole sovra citate (ovvero quelle del rispetto e della creanza), potrà commentare, discutere, segnalare e proporre ciò che desidera.
In  pratica uno strumento molto più funzionale di una pagina di un social network, per garantire una vera partecipazione ad ogni cittadino e per consentire all’Amministrazione di rispondere in maniera più efficace a tutti gli utenti.
Con la Fabbrica del Cittadino il Comune di Calcinaia desidera rifondare un rapporto dialettico tra utenti e Ente comunale, dimostrando che le istituzioni, soprattutto quelle locali, sono molto vicine alle esigenze di ogni cittadino. Non resta che entrare “in Fabbrica” e provare!

Print Friendly, PDF & Email