Calcio giovanile, nasce l’A.S.D. Real Boys S. Croce

Nasce a Santa Croce Camerina una nuova realtà sportiva, l’A.S.D. Real Boys S. Croce. Obiettivo dell’ associazione è offrire ai giovani santacrocesi l’opportunità di formarsi in ambito calcistico. Le fasce di età interessate da questo ambizioso progetto saranno: Primi calci (4-5 anni) Pulcini (5-8 anni) Esordienti (8-10 anni) Giovanissimi (10-12 anni) e Allievi (12 -16 anni).

Ad occuparsi di questi giovani atleti un team formato da Antonella Iurato, presidente, Giuseppe Venezia, vice presidente, Alfonso Parisi, direttore generale e responsabile area tecnica Ivano Dimartino.

“L’associazione – spiega il direttore generale  Alfonso Parisi – nasce dall’esigenza di molti genitori venuti a conoscenza del fatto che, dalla prossima stagione, l’UPD Santa Croce non potrà più dedicarsi, con rammarico, alle categorie giovanili. Si è pertanto aperta un’ ampia discussione, consapevoli anche del forte disagio sociale che questa decisione avrebbe comportato, che ha coinvolto anche la dirigenza dell’UPD ed in particolare Claudio Agnello che ringrazio per i consigli e il sostegno fornito. Oggi l’ASD Real Boys S. Croce è una realtà già in movimento. Con l’impegno e la tenacia di Mister Dimartino stiamo continuando a dare un servizio ai nostri ragazzi allenandoli, per il momento, nei campetti privati ma da settembre o forse prima potremo usufruire dello stadio comunale”.

“E’ con grande piacere – aggiunge il presidente,  Antonella Iurato – ma anche con grande responsabilità che mi accingo a rivestire questo importante incarico. Ho imparato ad amare questo sport seguendo mio marito e i miei figli e pian piano mi sono innamorata di questo mondo, semplice ma affascinante. Con l’aiuto di tutti  speriamo di continuare a formare giovani atleti, ma soprattutto ragazzi puliti e sani. E’ per questo che invito i genitori alla massima collaborazione. Siamo una giovane realtà che per crescere ha bisogno dell’aiuto e del sostegno di tutti. Insieme impareremo a gioire per le vittorie e a non abbatterci per le sconfitte perché il giorno dopo si può sempre tentare di vincere”. 

Una scuola di calcio ma soprattutto una scuola di vita, aperta alla collaborazione anche con le altre realtà sportive con cui poter dar vita ad iniziative che coinvolgano sempre di più i ragazzi.

Dal 1 settembre saranno ufficialmente aperte le iscrizioni. Intanto gli interessati possono prendere contatti attraverso la Pagina Facebook.

Print Friendly, PDF & Email