Calogero Mannino, ancora una volta, esce pulito e a testa alta dai processi

 

Tanti anni di sofferenza per processi, accuse e anche il carcere ma alla fine una consolazione: quella di uscire sempre a testa alta. Anche questa volta quindi l’ex Ministro Calogero Mannino è uscito assolto da un processo che lo vedeva imputato a causa della presunta trattativa dello Stato con la mafia avvenuto negli anni 90.

Un’accusa pesante e un processo non leggero che Calogero Mannino sentendosi più che pulito ha chiesto che si svolgesse col rito abbreviato e infatti è uscita la sentenza che lo vede assolto per  “per non aver commesso il fatto” dall’accusa di minaccia a corpo politico dello Stato, in uno stralcio del processo sulla trattativa tra Stato e mafia. L’imputato Mannino è stato assistito dagli avvocati, Grazia Volo, Nino Caleca, Marcello Montalbano ai quali subito dopo la sentenza li ha ringraziati pubblicamente.

A questo punto c’è da chiedersi se negli anni ’90 non s’interrompeva la carriera politica di Calogero Mannino le cose non sarebbero andate meglio per la nostra triste Sicilia?

Purtroppo rimane solo un interrogativo al quale solo Dio potrebbe dare una risposta.

Per noi umili mortali ci rimane dover constatare che dagli anni ’90 ad oggi il sistema economico siciliano è crollato e in  particolare ciò si è evidenziato con l’arrivo del Governatore Rosario Crocetta alla guida della Regione Sicilia.

Nel frattempo auguriamo dopo la sentenza un pò di serenità a Calogero Mannino. (la foto tratta da mk.italiabit.net)

Print Friendly, PDF & Email