Carmelo Comisi: “Continua a succedere a Vittoria”

VITTORIA – È indubbio che da quando la MoVIS è in attività l’opinione pubblica vittoriese conosce in qualche misura le problematiche inerenti al mondo della disabilità, mentre prima queste erano completamente disconosciute!
Ciononostante, ancorché siamo riusciti a suscitare in qualche privato dei moti positivi di coscienza, la nostra opera di sensibilizzazione non è ancora arrivata a coinvolgere l’intera popolazione e nemmeno gli amministratori. Così, insieme ai casi virtuosi di chi rende accessibile il proprio esercizio e colma pure le mancanze di chi non capisce che anche i marciapiedi devono essere accessibili, troviamo una pletora di banche, studi medici, studi di avvocati, studi di commercialisti, agenzie di assicurazioni, patronati, farmacie e altri che non hanno certo problemi economici che gli impediscano di compiere dei semplici lavori di accessibilità.
Infatti, paradossalmente, chi tra noi carrozzati ha bisogno di andarci deve portarsi da casa l’abbattimento di barriere architettoniche portatile!
Diteci voi se questa è civiltà…

Carmelo Comisi
Presidente MoVIS

Print Friendly, PDF & Email