Churchill padre d’Europa, Siracusa lo ricorderà a Maggio

50 anni fa moriva Winston Churchill, uno dei padri dell’Europa unita. A breve una giornata di studio e riflessione nei luoghi dove trascorse il suo soggiorno in Sicilia

SIRACUSA – Esattamente 50 anni fa, il 24 gennaio 1965, moriva Winston Churchill, statista e premio Nobel per la letteratura, uno dei padri dell’Unione europea. Fautore degli “Stati uniti d’Europa” fu tra i primi ad intravedere nell’integrazione europea l’antidoto al ripetersi delle atrocità delle due guerre mondiali e a promuovere l’istituzione del Consiglio d’Europa e della Corte europea dei diritti dell’uomo.
Ispiratore della lotta alleata contro nazismo e fascismo, fu attivo combattente per questa causa e forza propulsiva per una vera integrazione che rendesse l’Europa “libera e felice”.
Le sue intuizioni, il suo pensiero politico, le sue preoccupazioni – dichiara l’on. Michela Giuffrida – sono più che mai attuali. Il suo legame con la Sicilia, tanto noto quanto ricco di testimonianze nell’isola, in particolar modo a Siracusa, dove Churchill soggiornò subito dopo le sue dimissioni da Primo Ministro, ci spingono a dedicargli oggi una riflessione e a maggio una giornata di studio, da tenersi nei luoghi che Churchill visitò e di cui serbò perenne ricordo come il “soggiorno più delizioso della sua vita da viaggiatore”.

Print Friendly, PDF & Email