Cioccolato modicano. Expo 2015 firmato il manifesto del choco day, contenuti: Eredità immateriale da tutelare e tramandare

Nel Cluster Cacao e Cioccolato si è festeggiato oggi il Choco Day per iniziativa di Eurochocolate. Una vera e propria carta di valori che indica i principi cui attenersi per tutelare e promuovere la produzione sostenibile di cacao e la commercializzazione di cioccolato di qualità.
Fra i firmatari, anche il Commissario Generale di Expo Milano 2015, Bruno Antonio Pasquino. «Il contenuto del Manifesto – ha commentato – è fondamentale per l’eredità immateriale da conservare una volta terminata l’Esposizione Universale».
Affermazione condivisa da Eugenio Guarducci, Presidente di Eurochocolate, e dai Direttori e Commissari dei Padiglioni che oggi si sono riuniti nel Cluster Cacao e Cioccolato per sottoscrivere il Manifesto e festeggiare il Choco Day, la giornata del cacao sostenibile e del buon cioccolato. Fra questi, oltre ai sei Paesi del Cluster, Camerun, Costa D’Avorio, Cuba, Gabon, Ghana, São Tomé e Príncipe, anche Belgio, Brasile, Corea, Inghilterra, Lituania e Messico.
A firmare il Manifesto Grazia Dormiente in rappresentanza del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica che ha assunto formale impegno di esporne copia al Museo del Cioccolato di Modica.
L’inserimento del Manifesto nell’itinerario culturale del Museo, ne consentirà la più ampia diffusione fra i cultori del cacao e del cioccolato e fra le giovani generazioni.
I Manifesto è stato anche sottoscritto da soggetti privati, aziende di spicco del settore cioccolatiero e non, come Icam, Pacari e Il Birrificio Angelo Poretti.

Print Friendly, PDF & Email