Codice della strada, il comandante Costa illustra le nuove regole

Vittoria, 31 ott 2014 – A partire dal prossimo 3 novembre, ai sensi dell’articolo 94, comma 4 bis, del Codice della Strada, i proprietari di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, in caso di atti dai quali derivino variazioni riguardanti gli intestatari della carta di circolazione o che comportino comunque la disponibilità dei veicoli per periodi superiori a trenta giorni in favore di soggetti diversi dagli intestatari stessi (esclusi i familiari conviventi), hanno l’obbligo di far annotare la variazione sui documenti di circolazione. Nella casistica rientrano, oltre al cambio di denominazione o di generalità, il comodato d’uso per un periodo superiore a 30 giorni, la custodia giudiziale del mezzo (anch’essa quando supera i 30 giorni), i veicoli intestati a soggetti dichiarati incapaci (in questo caso l’annotazione riguarda i dati anagrafici del genitore o del tutore responsabile della circolazione del veicolo). Nel caso, invece, di locazione del veicolo senza conducente, per un periodo superiore ai trenta giorni, l’aggiornamento va fatto all’Archivio nazionale dei veicoli. Infine, nel caso di locazione dei veicoli, per un periodo superiore ai trenta giorni, alla Polizia locale per i servizi di polizia stradale, è necessaria una nuova immatricolazione. La sanzione prevista va da un minimo di 705 euro ad un massimo di 3.526 euro. In caso di pagamento effettuato entro cinque giorni è possibile beneficiare della riduzione del 30 per cento (493,50 euro). È prevista inoltre la sanzione accessoria del ritiro della carta di circolazione.
Sul sito della Polizia municipale (www.poliziamunicipalevittoria.it) è stata pubblicata la circolare ministeriale del 10 luglio 2014 che ha dato attuazione alla modifica legislativa.
“Le nuove norme – dichiara il comandante della Polizia municipale, Cosimo Costa – rispondono all’esigenza di individuare con maggiore speditezza gli effettivi utilizzatori dei veicoli in circolazione, e rendono quindi più efficace l’individuazione dei responsabili delle violazioni delle norme del Codice della Strada. Per qualunque chiarimento, i cittadini possono consultare il sito o chiamare i nostri uffici”.

Print Friendly, PDF & Email