Comiso, 10° Memorial “Davide Arcidiacono”

Al via la 10′ edizione del Memorial “Davide Arcidiacono” che quest’anno vede affiancare l’iniziativa “Telethon” e l’Associazione “Vittime della strada” di Comiso, tanto che alcune delle maggiori società calcistiche nazionali hanno inviato le rispettive maglie con i noti colori sociali firmate personalmente dai propri calciatori, allo scopo di ricavare dei fondi che saranno devoluti in beneficenza.

L’evento calcistico – che si svolgerà sabato 16 e domenica 17 giugno, nei campetti della struttura sportiva “zona 167”, nel Quartiere chiesa “SS. Apostoli” (zona Piscina del Sole) – è considerato uno dei più seguiti e importanti di tutto il territorio ibleo, grazie all’intraprendente Paolo Modica e ad altri amici di “Davide” di cui ricorre il decimo anniversario della sua scomparsa e che negli ultimi mesi si sono spesi per organizzare questo torneo calcistico.

Ai nastri di partenza 10 squadre che, suddivise in 2 gironi, disputeranno partite di 25 minuti: Girone A: Latino Team, Team DJO, Pizzeria Bella e Buona, Paradise, I Taddaritili – Girone B: Guarino Team, Centro Sportivo A&B Kamarina Beach Sport, Freecom, X Davide Arcidiacono, MP Edilizia.

Ad aprire ufficialmente il torneo, alle ore 16 di sabato 16 giugno, sarà la squadra vincitrice dello scorso Memorial 2017. Dopo l’intervento del parroco, uno dei giovani nipoti di Davide darà il calcio d’inizio simbolico al torneo che si concluderà solo a tarda sera, quando a mezzanotte è prevista una “mega grigliata” in occasione della quale calciatori e spettatori potranno assaporare i ghiotti panini con wurstel e salsiccia offerti dalla famiglia Arcidiacono e dal panificio Calogero di Comiso.

A seguire ci sarà la prima edizione della “Festa del cannolo” a cura della Bottega del dolce.Si tornerà a giocare fino alle 7 del mattino di domenica 17 giugno, quando sarà disputata l’ultima partita in programma per decretare le 4 squadre semifinaliste che potranno partecipare ai “quarti di finale” che si terranno dalle ore 9 alle ore 12.

Dopo la pausa pranzo, alle ore 15 avrà inizio il settimo “Quadrangolare” regionale per la Categoria “Pulcini”, con la partecipazione delle scuole calcio di importanti società calcistiche quali quelle di Catania, Ragusa, Gela e Comiso. Dopo la finale, tutti i piccoli calciatori saranno premiati con medaglie e coppe, per poi gustare i dolci pasticcini offerti dal Gran Caffè.

Seguirà la fase più bella e impegnativa del Memorial dedicato al comisano Davide Arcidiacono, con le semifinali che decreteranno le 2 squadra finaliste di questo decimo Memoriale che saranno disputate domenica: alle ore 18 la prima e alle ore 19 la seconda semifinale.

Concluse le semifinali, alle ore 20 si esibiranno anche quest’anno gli allievi della scuola di ballo “Live Dancing” della maestra Floriana Blanco, amica di Davide, sempre presente per ricordarlo.

La finalissima si giocherà alle ore 20.45 di domenica sera, ma prima del calcio d’inizio simbolico dato dal piccolo Davide, nipote del giovane comisano scomparso, verrà fatta entrare in campo una torta offerta dal panificio Sciacchitano che sarà tagliata dall’organizzatore Paolo Modica.

In concomitanza con la premiazione finale della squadra vincitrice del decimo Memorial dedicato a Davide Arcidiacono, sarà premiata anche la formazione calcistica “S.G. Comiso”, in cui milita lo stesso Paolo Modica e che indossa la fascia di “capitano” dei verdearancio che quest’anno hanno vinto il Campionato di 2^ categoria, conquistandosi la promozione in 1^ categoria.

“Ringrazio la società del S.G. Comiso per questa premiazione organizzata all’interno del Memorial e tutti i miei compagni di squadra che saranno presenti“, dice Paolo Modica che aggiunge: “Per noi questo quadrangolare è un punto di forza fondamentale del torneo, perchè intendiamo educare i giovani attraverso lo sport. Quest’anno sono tante le novità e non mancheranno momenti emozionanti. E sono felice e soddisfatto di aver visto crescere questo evento, diventato negli anni importante e atteso da tutti. Questo vuol dire -conclude Paolo Modica – che abbiamo sempre lavorato bene e che abbiamo messo il cuore in tutto ciò. E continueremo a farlo sempre”.

Print Friendly, PDF & Email