Commercialisti: Nota su professionisti indagati da procura Catania

PROFESSIONISTI INDAGATI DALLA PROCURA DI CATANIA

COMMERCIALISTI: «VERIFICARE RESPONSABILITÀ A TUTELA DELLA CATEGORIA»

CATANIA – In relazione alle vicende giudiziarie che nelle ultime settimane a Catania hanno visto il coinvolgimento tra gli indagati di commercialisti, l’Ordine etneo della categoria intende esprimere, attraverso le parole del suo presidente Sebastiano Truglio, «la piena fiducia nel lavoro della magistratura e degli organi inquirenti, perché siamo convinti che faranno piena luce sui fatti accaduti. Seguiremo dunque con attenzione lo sviluppo delle indagini affinché si possano verificare le singole presunte responsabilità dei professionisti coinvolti».

«In questo scenario – ha continuato Truglio – il nostro Ordine intende ribadire il proprio fondamentale ruolo di osservatore e garante del rispetto dell’etica e della deontologia professionali da parte di tutti gli iscritti all’Albo. È compito del Consiglio direttivo, e naturalmente di quello di Disciplina, tutelare il corretto esercizio della professione affinché non sia lesa l’immagine pubblica e la dignità della categoria. Alla stessa maniera, l’Ordine ha la responsabilità, nei confronti della collettività, che i suoi iscritti, commercialisti ed esperti contabili, adempiano ai principi e ai doveri sanciti dal codice deontologico nazionale: obiettività, integrità, riservatezza, indipendenza, competenza, diligenza e qualità delle prestazioni».

Print Friendly, PDF & Email