Con Papa Francesco una vera rivoluzione all’interno della Chiesa Cattolica

Carmelo Raffa

Papa Francesco sta cercando nei limiti delle possibilità impostigli dalle regole vaticane di attuare una vera rivoluzione all’interno della Chiesa Cattolica.
E sicuramente certe regole provocano sofferenze al Sommo Pontefice come si è percepito chiaramente il mese scorso durante il Sinodo straordinario sulla Famiglia. Infatti una minoranza di Vescovi ha impedito l’attuazione di profonde innovazioni per ciò che concerne le Famiglie e la Comunione ai divorziati.
Nonostante ciò il “francescano” Papa Francesco va avanti con la sua volontà di realizzazione della rivoluzione “veramente cristiana” ed ieri soffermandosi sulla funzione della Sacra Rota è stato categorico: “Faccia giustizia gratuitamente”, Ciò ha un profondo significato secondo il Pontefice “gli affari spirituali vanno separati da quelli economici”.  Papa Francesco ha precisato  che quando era arcivescovo di Buenos Aires ha dovuto adottare seri provvedimenti nei confronti di una Persona, che diceva: ’10.000 dollari e ti faccio i due procedimenti, il civile e l’ecclesiastico. Per favore questo no”. Perché in materia di nullità matrimoniali “bisogna essere anche molto attenti che le procedure non siano entro la cornice degli affari”.

Ed ancora Papa Francesco ha affermato: “La Chiesa ha tanta generosità per poter fare giustizia gratuitamente” – aggiungendo – “Giustizia perché  le sentenze siano giuste, e giustizia per la gente che aspetta e quanta gente aspetta per anni una sentenza? Alcune procedure sono tanto lunghe o tanto pesanti che non favoriscono, e la gente lascia”.

Rivoluzione su rivoluzione quella che sta attuando il Pontefice che da alcuni viene accusato di essere comunista ma costoro l’hanno capito che 2000 anni prima di Carlo Marx un altro essere umano era stato messo in Croce perché si permetteva di predicare una dottrina improntata all’uguaglianza degli essere umani?

Forza  Fratello Francesco, avanti con le riforme e con la lotta alla povertà perché  il futuro della Chiesa è nelle Tue mani.

Print Friendly, PDF & Email