Concordia sulla Secchia. “La Stazione dei Carabinieri di Concordia non chiude”. Comunicato stampa dei Sindaci di Concordia e San Possidonio.

Redazione Due, Concordia sulla Secchia (Mo), 28 gennaio 2017.- La stazione dei Carabinieri di Concordia non chiude. Lo affermano i Sindaci di Concordia e San Possidonio, Luca Prandini e Rudi Accorsi, a cui la sede di Concordia fa riferimento per il controllo della sicurezza nei rispettivi territori. Dopo le indiscrezioni giornalistiche che annunciavano la chiusura della stazione dei Carabinieri di Concordia, il sindaco Luca Prandini si è confrontato immediatamente con il Prefetto di Modena, Maria Patrizia Paba, e il Comandante della Compagnia Carabinieri di Carpi, Michele Iacovelli, che hanno confermato l’infondatezza della notizia. Il prefetto ha anche confermato che sta seguendo il complesso iter per il recupero della stazione dei Carabinieri di Concordia danneggiata dal sisma, che è già avviato e da parte del Provveditore regionale sono in corso di risoluzione imprevisti tecnici che si sono palesati dopo l’assegnazione dei lavori. La sicurezza dei cittadini di Concordia e San Possidonio è un valore e una priorità per le nostre amministrazioni, concludono i Sindaci, e proprio per questo dopo il sisma siamo stati sin da subito ben disponibili ad accogliere i Carabinieri, prima nei locali del nido e poi presso il Municipio di Concordia in ambienti idonei e attrezzati per le loro funzioni. E siamo determinati a fare in modo che l’Arma possa ritornare negli storici locali di via Carducci per poter garantire ai cittadini un servizio sempre migliore, ed insieme agli altri Sindaci dell’Unione dei Comuni siamo a chiedere un rafforzamento delle forze dell’ordine sul nostro territorio, soprattutto ora nel pieno della ricostruzione. (Nella foto l’ex caserma dei carabinieri danneggiata dal sisma).

Luca Prandini, Sindaco di Concordia

Rudi Accorsi, Sindaco di San Possidonio”

 

Print Friendly, PDF & Email