Concordia sulla Secchia (Mo). Medaglia d’Oro al Valor Civile ai coniugi Belli.

Salvatore Cultraro, Concordia sulla Secchia (Mo), 12 gennaio 2018.- Ancora un prestigiosissimo riconoscimento per i coniugi Carla Cestari e Renzo Belli, titolari della “Farmacia Belli” di Concordia sulla Secchia.  Recentemente, infatti, i due farmacisti hanno ricevuto la massima onorificenza da parte dello Stato Italiano ovvero, la Medaglia d’Oro al Valor Civile, conferita loro direttamente dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il loro encomiabile impegno in occasione del drammatico sisma che sconvolse parte dell’Emilia Romagna nel maggio del 2012 è salito agli onori della cronaca facendo si che la loro eccelsa umanità venisse premiata, in tutti questi anni, con prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale. Ultimo, in ordine di tempo, ed indubbiamente la massima onorificenza che un cittadino possa ottenere dallo Stato: la Medaglia d’Oro al Valor Civile. Venti e ventinove maggio 2012. Due violente scosse sismiche seminano morte e distruzione nella Bassa Modenese e nel ferrarese. Il 24 maggio un grave lutto sconvolge ulteriormente la vita dei coniugi Belli. A causa di un incidente stradale, infatti, perde la vita il loro giovane figlio Marco. Un dramma nel dramma, un dolore tremendo, un duro colpo alla voglia di riprendersi, di ripartire per superare la paura delle continue scosse telluriche. Momenti di dolore e confusione, le chiese di Concordia e delle frazioni di San Giovanni, Santa Caterina e Fossa sono tutte inagibili a causa dei danni riportati e quindi il funerale del giovane Marco viene celebrato all’interno del parco di Villa Belli, a San Giovanni. E’ l’inizio di una meravigliosa storia, di una lezione di vita, soprattutto cristiana, per tutti. Dalla morte rinasce la vita. Quel Parco, dopo pochi giorni diventerà, infatti, il luogo di speranza e di riparo per centinaia di persone. Chiunque altro dopo un immane dolore causato dalla perdita di un giovane figlio si sarebbe chiuso a riccio, si sarebbe isolato dal mondo.  Così non è stato per Carla, Renzo e l’altro figlio Francesco. Il dolore per l’immatura e tragica scomparsa del figlio si è fuso con il dolore dei loro concittadini annientati dalle conseguenze della seconda tremenda scossa di terremoto delle ore 9 del 29 maggio. Il dolore di chi ha perso un figlio, si fonde con il dolore di chi ha perso la casa, il lavoro, i propri beni ed anche i propri affetti tra quei cumuli di macerie ammassate per le vie di Concordia e nelle frazioni. Così la famiglia Belli reagisce al proprio dramma donando aiuto, un tetto, un pasto ma principalmente tanto amore a chi sta soffrendo come loro. Il Parco della loro villa si trasforma in una tendopoli divenendo  un vero e proprio Paradiso per tanti sfollati.  Il suo nuovo nome sarà: “Campo Paradiso”. Un Paradiso terreno strettamente collegato, da un invisibile filo, al “Paradiso Celeste” da dove il giovane Marco continua a sorridere alla sua meravigliosa famiglia. Il Campo offrirà circa 110 posti letto, pasti, docce, bagni ed una chiesetta in una tensostruttura, ancora oggi unico luogo di culto della piccola frazione di San Giovanni. A distanza di più di cinque anni da quei drammatici momenti, i coniugi Belli continuano, imperterriti, nella loro opera di aiuto e solidarietà nei confronti del prossimo ed in particolar modo di chi soffre, collaborando anche come farmacisti volontari con la Protezione Civile. Un impegno riconosciuto e gratifcato ufficialmente dalle Istituzioni e dalla più alta carica dello Stato con il conferimento della Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Print Friendly, PDF & Email