Dedicata a Teresa Iacono Roccadario la storica scalinata di via Dei Mille a Vittoria.

Vittoria. 14/05/2019
Teresa Iacono Roccadario, è nata a Vittoria in pieno periodo borbonico, esattamente nel 1842, ha subito espresso sentimenti di apprezzamento per un’Italia nuova, dedicandole i suoi versi giovanili e le sue liriche, diventando molto presto, una giovane e apprezzata poetessa.
Di questa grande donna, i cui pronipoti sono ancora in vita, si sono occupati, stimolati dalla dinamica e inarrestabile insegnante Rosa Perupato, gli alunni dell’Istituto Caruano, Plesso Lombardo Radice, che hanno svolto un importante e produttivo lavoro di ricerca sulla toponomastica della città di Vittoria, scoprendo, ben presto, che le intitolazioni dedicate a figure femminili, sono pochissime. Sulla base di questa scoperta, e spinti e aiutati anche dalle Preside dell’Istituto, Lucia Palummeri, che ha accolto con entusiasmo la richiesta della docente, è stato avviato un precorso, sposato anche dai Commissari straordinari che gestiscono il Comune, che si è concluso ieri pomeriggio, con l’intitolazione della scalinata, adeguatamente restaurata, e la scopertura di una targa. Il lavoro è stato agevolato dall’aiuto che i pronipoti della nobildonna, Salvatore e Stella Palmieri, entrambi figli del marchese e della marchesa di Villalba, hanno fornito agli alunni, alle docenti e a quanti si sono prodigati per concludere la ricerca, materiale prezioso che ha consentito di concludere l’importante lavoro. Inoltre, con ntutto il materiale sono state svolte tante attività ed è stato realizzato un book con il quale la scuola ha partecipato alla sesta edizione del concorso Nazionale -Le vie della parità-, concorso bandito da toponomastica femminile e con il patrocinio del Senato della Repubblica.
La premiazione, a cui hanno partecipato, grazie all’intervento economico di famiglie di alunni, docenti e alunni stessi, consistente nel primo premio, si è svolta a Roma nella sede dell’Università Tre.
Il Commissario Dispenza, che ieri ha partecipato alla intitolazione, nel corso del suo intervento, oltre a ringraziare la scuola, il corpo docente e la preside, ha detto che la rinascita di Vittoria, parte da queste manifestazioni, dai giovani e dalla volontà di andare avanti, da parte dei cittadini onesti di Vittoria, che sono moltissimi.

Print Friendly, PDF & Email