Donazioni di sangue. Bene Luglio, ma la sfida di quest’anno è Agosto

RAGUSA – 3.405 è questo il numero record di unità di sangue che le Avis della Provincia di Ragusa, grazie ai donatori, sono riuscite a raccogliere a Luglio 2018, 205 in più rispetto allo stesso mese del 2017, risultato non scontato visti gli incrementi già registrati negli anni precedenti.

L’obiettivo dichiarato dall’Avis Provinciale di Ragusa per il superamento delle difficoltà estive era, infatti, il mantenimento della raccolta dell’anno precedente, quando era stato raggiunto il traguardo già lusinghevole delle 3.200 unità raccolte.

Ancora una volta, il risultato raggiunto mediante l’apporto di tutte le sezioni comunali ha permesso di assicurare non solo il livello di sicurezza per le strutture sanitarie della provincia, ma anche gli obiettivi più ampi della programmazione regionale.

“Il merito principale – dichiara il presidente provinciale, Dr. Gian Piero Saladino – va attribuito all’impegno e alla responsabilità dei donatori e delle donatrici, che hanno risposto positivamente all’invito dell’Associazione, e non si può sottacere neppure – ha aggiunto – la dedizione del personale associativo e del servizio trasfusionale dell’ASP 7 di Ragusa, che hanno operato con professionalità in tutte le sedi”.

L’impegno, sociale e collettivo, è stato supportato dalla campagna promozionale “Estate 2018”, che quest’anno ha confermato la collaborazione con i designer e i media locali sperimentati con successo negli anni passati, ma ha altresì sperimentato l’uso di canali digitali come il nuovo sito www.avisrg.it e la nuova pagina facebook di “Avis Provinciale di RG”. Sono state apprezzate anche le varie iniziative programmate dalle singole Avis del territorio, cui hanno dedicato preziosa attenzione i media e gli esercizi commerciali sponsor.

Misurata soddisfazione, quindi, perché il compito richiede un impegno ancora lungo: la sfida, quest’anno, è superare le criticità del mese di agosto, ultimo passo per l’eccellenza, e quelle della prima quindicina di settembre, quando ancora i donatori in vacanza potrebbero dimenticare che “Il sangue serve sempre, specie in Estate”.

Come avverte giustamente il Direttore del Servizio Trasfusionale dell’ASP 7, Dott. Giovanni Garozzo: “Guai ad abbassare la guardia! In questo senso, rinnovo l’invito ai donatori a programmare, oltre le proprie meritate ferie, anche la donazione presso le varie sedi Avis o nell’autoemoteca mobile disponibile nelle località balneari: i pazienti hanno bisogno di tutti noi!” e il Direttore Sanitario di Avis Provinciale Ragusa, Dott. Salvatore Calabrese conferma tale indirizzo invitando tutti a mantenere alta la tensione.

Print Friendly, PDF & Email