Elezioni regionali: non sottovalutare la faccia nuova della politica

Fabrizio Micari, una faccia nuova della Politica da non sottovalutare.

Sondaggisti che già sfornano dati che in questo momento sono del tutto inattendibili. Nelle recenti consultazioni per l’elezione dei Sindaci abbiamo letto previsioni che dopo gli scrutini sono stati stravolti.

A Palermo, in particolare, alcuni decretavano la sconfitta di Leoluca Orlando e addirittura s’ipotizzava che non sarebbe neanche andato al ballottaggio e invece……al primo turno è stato riconfermato con oltre il 46% dei consensi.

E ora in vista delle regionali alcuni sapientoni dei sondaggi mettono in risalto una presunta debolezza da parte di Fabrizio Micari perché secondo loro: “poco conosciuto nelle province siciliane” .

Se ciò può avere un fondo di verità viene sottovalutato il fatto che Fabrizio Micari è stato fuori dai giochi elettorali, è un volto nuovo e indubbiamente ha una preparazione cattedratica e professionale non indifferente.

Oggi il PD, col beneplacito di Rosario Crocetta che ha fatto un passo indietro, ha ufficializzato la candidatura del Rettore dell’università di Palermo alla più alta carica della Regione.

Oggi Fabrizio Ferrandelli, avversario di Orlando alle ultime due tornate elettorali, ha chiuso la breve esperienza con le forze di centro destra e si è schierato a sostegno della candidatura Micari.

Oggi il Rettore ha lanciato un appello a Fava al fine di evitare la dispersione di voti.

Nei prossimi giorni ci saranno altre novità rilevanti in vista del voto.

La competizione, quindi, è aperta. La vittoria non la decideranno i sondaggisti ma i voti reali.

Cancelleri, Micari e Musumeci hanno le stesse chance e sono ai nastri di partenza.

Print Friendly, PDF & Email