FABI Ragusa e l’appartenenza. Entusiasmante intervento di Lando Maria Sileoni

Un incontro sull’appartenenza, quello organizzato dalla FABI di Ragusa, attuale e sentito, soprattutto dai lavoratori del settore. E proprio su questo tema, si è svolto nei giorni precedenti, un corso di formazione tenuto da Paola Corallo e destinato ai Dirigenti del Sindacato dei bancari ragusani.
Se si parla di appartenenza, ovviamente non può mancare il Segretario Generale della FABI, Lando Maria Sileoni, che, pur di non sottrarsi al significativo appuntamento, ha percorso 86 km in 150 minuti, sulla tratta più disastrata d’Italia, la Ragusa Catania.
Su questo si è a lungo soffermato il dinamico Sileoni, leader indiscusso di una categoria che molto verosimilmente, se si regge ancora in piedi, molto lo deve al coraggio, alla professionalità e all’esperienza di Sileoni.
ha gridato Sileoni dallo scranno più alto dell’aula consiliare del Comune, sede scelta di proposito, per indicare l’appartenenza al territorio.
.
ha aggiunto Sileoni < la vostra terra, questa provincia che vanta una località meravigliosa, quale è Ragusa Ibla, è al centro dell'attenzione per la vicenda delle Popolari, questo è un argomento che mi preoccupa non poco, perchè tutto dipende dal modo in cui l'operazione sarà gestita e se i territori saranno tenuti nella considerazione che meritano>.
Una relazione appassionata e carica di contenuti quella che il Segretario della Organizzazione di categoria più rappresentativa d’Italia, ha tenuto a Ragusa. Poi, prima di ripartire alla volta di Catania, dove lo attendeva un volo per la capitale alle 15,30, ha fatto un breve cenno sul CCNL di categoria, le cui trattative sono in corso in ABI e dove Sileoni esercita un ruolo di grande responsabilità.
ha concluso Sileoni < ma anche questa volta ce la faremo>.
Un momento importante, oltre che di aggregazione, per Ragusa, considerato che sul territorio, c’è una Popolare che è tra le più importanti d’Italia e che l’economia dell’isola nell’Isola, è la più fiorente dell’intera Sicilia.

Print Friendly, PDF & Email