Federsanità-Anci Sicilia sottoscrive protocollo con i Centri Antiviolenza

PALERMO – Il Presidente Regionale di Federsanità-Anci Sicilia, Giovanni Iacono, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con i Centri antiviolenza componenti l’Associazione ‘Donne in rete contro la violenza’ che, a livello nazionale, rappresenta 63 Centri antiviolenza e Case delle donne. L’accordo è stato sottoscritto con Anci Sicilia, Cedav di Messina, le Onde Onlus di Palermo, Thamaia Onlus di Catania che gestiscono Centri antiviolenza per porre in essere una stretta collaborazione per agevolare le attività di competenza dei Comuni in materia di interventi ed iniziative contro la violenza verso le donne, al fine di promuovere e sviluppare azioni, progetti e iniziative finalizzate alla prevenzione e al contrasto della violenza maschile contro le donne, con particolare riguardo ai temi delle azioni di sensibilizzazione e di informazione sulla violenza di genere.  Le parti hanno concordato di: promuovere l’inserimento nei Piani di zona di un Centro antiviolenza in ogni ambito territoriale e di una casa di accoglienza per donne maltrattate; favorire l’integrazione e la messa in rete nel sistema dei servizi sociali, sanitari e di giustizia degli interventi per combattere la violenza maschile contro le donne, così da sviluppare procedure e protocolli che permettano di elaborare una risposta efficace al problema nell’ottica della protezione delle vittime; sensibilizzare i Comuni a favorire la presa di coscienza dei Sindaci riguardo la connessione tra la raffigurazione della donna nella pubblicità e la violenza maschile contro le donne, affinchè i modelli di comunicazione commerciale siano improntati ad una rappresentazione di genere rispettosa di donne e uomini. Il Presidente Regionale, Giovanni Iacono, si è dichiarato soddisfatto dell’accordo e della sinergia perché, per lui, “il fenomeno della violenza alle donne ha una matrice di carattere sociale e culturale e richiede una posizione chiara, netta e determinata di condanna, una assunzione di responsabilità delle Istituzioni e della società civile con l”attenzione costante e quotidiana anche attraverso i Centri antiviolenza. Federsanità con questo protocollo impegna la propria organizzazione e le proprie professionalità  anche alla diffusione e realizzazione delle linee guida per l’intervento e la costruzione di rete tra i Servizi sociali dei Comuni e i Centri antiviolenza.

Print Friendly, PDF & Email