Figuccia (FI): ” Crocetta avvii atti urgenti e venga in Aula a riferire per poi rassegnare le dimissioni entro 8 giorni.

Figuccia (FI): ” Crocetta avvii atti urgenti e venga in Aula a riferire per poi rassegnare le dimissioni entro 8 giorni.” (Vincenzo Figuccia- foto tratta da Live Sicilia)

In questi anni ho avviato delle battaglie e degli studi contro la precarizzazione del lavoro e l’incertezza per il futuro voluta dai governi regionali e nazionale.
Adesso il tempo è davvero scaduto. La Sicilia è in ginocchio e il popolo affamato. Adesso basta siamo davvero in guerra.
Gli Enti locali, il comparto della forestazione, delle riserve, della formazione e dell’istruzione, del commercio e dell’artigianato, dell’industria e della piccola e media impresa, in Sicilia sono retti da uomini e donne che giovanissimi hanno iniziato a servire le loro amministrazioni e le loro città e che oggi ricevono in cambio solo umiliazioni e rinvii.
Migliaia di uomini e donne il cui lavoro andrebbe riorganizzato attraverso modelli di gestione del personale e dei siti incentrati sulla razionalizzazione delle risorse e sulla produttività.
Migliaia di siti tra monumenti, impianti sportivi, chiese, riserve aree protette, boschi, che potrebbero rappresentare fonti importanti di reddito.
Altro che lavoro precario, se utilizzassimo le risorse comunitarie disponibili e mai spese e se rendessimo produttivi questi siti, potremmo non solo impegnare in modo stabile il personale, ma anche assumere tanta gente che nel mondo del lavoro non è mai entrata o che vi orbita in modo saltuario.
Basta con gli ammortizzatori sociali !!!
Il popolo siciliano vuole un lavoro vero, di cui essere orgoglioso e attraverso cui poter in qualche anno rimettere in piedi l’economia di una terra allo stremo, restituendo dignità ai suoi figli.
Ma per fare questo serve che il vergognoso governo regionale targato PD e Crocetta svolgano nella prossima settimana gli ultimi e urgenti atti amministrativi e di giunta, per poi dimettersi subito dopo, entro 8 giorni da adesso.
Subito dopo si vada al voto, ma solo per dare vita ad un governo di gente onesta e competente, che abbia voglia di realizzare programmi di questo tipo.
Spero che dalla prossima settimana il governo intenda seguire questo cronoprogramma e che Crocetta martedì venga a riferire in aula. Altrimenti dall’Aula non uscirò se non allontanato con la forza.

Print Friendly, PDF & Email