Finanza locale. Fassino a Padoan: “Sbloccare subito fondi spettanti ai Comuni”

Roma, 28 ott 2014 – “Procedere quanto prima alla formalizzazione dei decreti previsti dalle norme per l’assegnazione di risorse ai Comuni, nonché alla materiale erogazione delle somme spettanti”, per evitare agli stessi Comuni “gravi difficoltà nella gestione finanziaria, oltre che rischi di carenza di liquidità”. Lo chiede il presidente dell’ANCI, Piero Fassino, in una lettera indirizzata al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.
Dopo aver sottolineato l’attuale situazione di “obiettiva incertezza, a poche settimane dai termini per l’assestamento di bilancio di previsione 2014”, Fassino fa esplicito riferimento a “diversi provvedimenti di assegnazione di risorse ai Comuni che non risultano ancora pubblicati in Gazzetta ufficiale”. Su tutti, “la definitiva assegnazione del Fondo di solidarietà 2014”. Ma anche, tra gli altri (per un ammontare complessivo di oltre un miliardo di euro), i 110,7 milioni di contributo compensativo come “ristoro da riduzione del moltiplicatore dei terreni agricoli dei coltivatori diretti ed esenzione dall’Imu dei fabbricati rurali”; il conguaglio Imu 2013 (348,5 milioni) derivante dall’abolizione del prelievo sull’abitazione principale; i 625 milioni previsti dal Dl 16/2014 (compensazioni IMU/Tasi).

Print Friendly, PDF & Email