Firmata convenzione Provincia Ragusa e Soaco per incentivazione rotte aeroporto Comiso

RAGUSA – Firmata la convenzione tra la Provincia Regionale di Ragusa e la Soaco per l’incentivazione delle rotte dell’aeroporto di Comiso col finanziamento dei fondi ex Insicem. Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto dal commissario straordinario della Provincia di Ragusa, oggi Libero Consorzio Comunale, Dario Cartabellotta e dal presidente della Soaco Rosario Dibennardo, presente pure l’amministratore delegato Enzo Taverniti. Si tratta dell’atto propedeutico al bando di 1,6 milioni di euro, in via di definizione, che la Provincia emanerà entro due settimane e destinato alle compagnie aeree che dovranno assicurare le nuove rotte dall’aeroporto ‘Pio La Torre’ verosimilmente per Bologna, Venezia o Torino o il potenziamento di quelle esistenti (Milano, in previsione dell’apertura di Expo 2015) per quelle nazionali e per la Francia, la Spagna e la Germania per quelle europee.
Col protocollo di intesa vengono definite le modalità e gli strumenti operativi che, nell’ambito dei rispettivi ruoli istituzionali e/o istitutivi,  le parti porranno in essere per assicurare il buon esito della prefigurata azione di promozione e sviluppo del territorio ibleo mediante l’istituzione di un regime di aiuto finalizzato a favorire la attivazione di nuove rotte e il potenziamento di quelle esistenti, in attuazione dell’azione strategica determinata dall’accordo di programma di utilizzo dei fondi ex Insicem.
L’importo complessivo del contributo da destinare agli operatori aeronautici resta inizialmente fissato in 1,6 milioni di euro, ma la somma è suscettibile di variazioni fino al limite massimo di 1,9 milioni di euro.
“La firma del protocollo con la Soaco – dice il commissario Dario Cartabellotta – è il primo atto concreto per avviare la promozione dell’aeroporto di Comiso ch’è centrale nella valorizzazione di questo territorio. Entro 15 giorni dalla sottoscrizione la ‘governance’ di Soaco si è impegnata a fornirci tutti i dettagli relativamente alla rotte ammesse a contributo, al calendario e alle frequenze dei collegamenti, ai parametri di valutazione dell’offerta tecnica ed economica nella previsione di adottare i criteri di economicità e convenienza. La Provincia una volta ricevuto questo studio emetterà il bando destinato alle compagnie aeree. Stiamo bruciando le tappe per consentire la stabilizzazione dell’aeroporto di Comiso specialmente ora che è entrato nel piano nazionale del trasporto aereo e viene considerato aeroporto di interesse nazionale facendo sistema con Catania”.
«Senza dubbio il commissario straordinario dell’ex Provincia regionale di Ragusa, Dario Cartabellotta, ha mostrato una grande sensibilità verso il territorio ibleo nel portare avanti con convinzione e concludere felicemente il processo che ha condotto alla firma fra l’ente e la Soaco della convenzione per incentivare le rotte dell’aeroporto di Comiso utilizzando i fondi ex Insicem». Lo hanno dichiarato il presidente della Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso, Rosario Dibennardo, e l’amministratore delegato, Enzo Taverniti.
«A Cartabellotta, ma anche a tutti i sindaci del territorio e alla nostra deputazione», hanno proseguito Dibennardo e Taverniti, «va il nostro più sincero ringraziamento. A Cartabellotta anche per essere stato fra i primi, già anni fa, a comprendere le grandi potenzialità del “Pio La Torre”. Non vi è dubbio che con tale sua scelta strategica il commissario abbia fornito un nuovo forte impulso allo scalo, favorendo così la crescita dell’intera area vasta e dell’intero Distretto del Sud Est».
È importante evidenziare come l’importo complessivo del contributo da destinare alle compagnie potrebbe anche essere implementato, fino al limite di 1,9 milioni.

Print Friendly, PDF & Email