Freddato con due colpi di pistola per motivi passionali.

Scoglitti, 26 dicembre 2018
Un vittoriese di 27 anni, Vincenzo Vindigni, ha ucciso a colpi di pistola, il fratello della donna romena con cui ha una relazione, Julian Anechiac. Il drammatico fatto di sangue si è verificato nel pomeriggio, a Costa Fenicia, una località sulla riviera Gela di Scoglitti. Il Vindigni ha pure ferito l’uomo che accompagnava la vittima.
Dopo il delitto, Vindigni, si è recato presso la stazione carabinieri di Scoglitti e si è costituito al comandante, maresciallo Rosario Piscopo. Alla base del gesto che non ha lasciato scampo al romeno, che è deceduto a causa delle gravissime ferite, dopo l’arrivo all’ospedale di Vittoria, la relazione contrastata tra l’omicida e la sorella dell’uomo assassinato.
Dopo l’interrogatorio di Vindigni, il Pubblico Ministero, Gaetano Scollo, ne ha ordinato il fermo e l’uomo è stato trasferito alla casa circondariale di Ragusa.
Indagini a 360 gradi sono in corso per accertare se il Vindigni ha agito da solo o in compagnia di qualcuno.

Print Friendly, PDF & Email