Frontex a Catania. Commissario Autorità portuale, Cosimo Indaco: “Grande vittoria per la città e per Enzo Bianco”

Catania, 29 maggio 2015 – “La decisione di Bruxelles di aprire a Catania una base operativa di Frontex rappresenta una grande vittoria per l’intera città e per il suo sindaco Enzo Bianco”. Lo ha detto il commissario dell’Autorità portuale Cosimo Indaco, ricordando come fin dall’ottobre del 2013 Bianco avesse chiesto che l’Europa aprisse un ufficio dell’Agenzia delle frontiere a Catania “in ragione anche della rilevanza del porto e dell’aeroporto della città etnea, collegati peraltro a un sistema che coinvolge tutta la Sicilia del Sud-Est”.
“In questi mesi – ha ricordato Indaco – il porto di Catania ha costituito un avamposto strategico per fronteggiare l’emergenza umanitaria rappresentata dallo sbarco dei migranti provenienti dall’Africa. Abbiamo fatto la nostra parte senza mai risparmiarci, e il sindaco Bianco è sempre stato in prima linea in questa vera e propria battaglia, così come il prefetto Maria Guia Federico, le altre istituzioni catanesi e le tante associazioni di volontariato. I media di tutto il mondo hanno filmato dalle banchine del nostro porto l’arrivo di migliaia di disperati, naufraghi spesso sfuggiti alla morte, e sono rimasti ammirati dall’organizzazione e dall’umanità che siamo riusciti a mettere in campo. La decisione di Bruxelles credo sia anche un riconoscimento di quanto di buono è stato fatto a Catania nel campo dell’accoglienza”.

Print Friendly, PDF & Email