Giuffrida (PD): “Tocca alla magistratura fare luce sull’operato del Calcio Catania. Nessuno infanghi il nome della città e i suoi tifosi”

Catania, 23 giugno 2015 – “C’è una città che ha gioito, trepidato, sperato, per la sua squadra. C’è una città che adesso ha diritto di sapere, fino in fondo. L’inchiesta della Procura di Catania, i dettagli resi noti dal Procuratore Giovanni Salvi, lasciano allibiti ed è urgente adesso che si chiariscano fatti e responsabilità di ciascuna delle persone coinvolte. Gli arresti che riguardano la società Catania Calcio non possono, non devono però infangare un´intera città, i tifosi catanesi, il calcio. Adesso tocca alla magistratura fare luce su quanto è accaduto. Catania subisce l’ennesimo affronto, dopo aver già pagato, nel recente passato, un tributo altissimo per vicende che nulla hanno a che fare lo sport sano, leale, e non violento in cui i catanesi e i tifosi rossoazzurri devono continuare a credere, e a cui tutti noi abbiamo diritto”. Lo afferma Michela Giuffrida, deputato europeo del Pd.

Print Friendly, PDF & Email