I ciechi e gli ipovedenti iblei hanno consegnato una statuetta di S. Giorgio al Papa

Ragusa, 12 novembre 2014 – Una folta delegazione di ciechi e di ipovedenti della provincia di Ragusa si è recata in pellegrinaggio a Roma, nei giorni scorsi, per assistere all’udienza papale svoltasi in piazza San Pietro. In tale occasione, dopo essere stati salutati assieme alle altre delegazioni di fedeli provenienti da tutto il mondo, i ciechi di Ragusa hanno atteso il Pontefice in uno dei passaggi obbligati della Papamobile durante il percorso post udienza. Hanno potuto quindi stringere la mano al Santo Padre e donare a Papa Francesco una statua in miniatura di San Giorgio, compatrono di Ragusa, in considerazione del fatto che il Pontefice reca come primo nome quello di Jorge (Giorgio). È stato un momento particolarmente emozionante e suggestivo anche per via dei sorrisi pieni di cordialità e di vicinanza da parte del Papa che hanno coronato ulteriormente un momento che rimarrà indelebile nel ricordo di tutti coloro che, in rappresentanza dell’Uic dell’area iblea, si trovavano nella Capitale.

 

Print Friendly, PDF & Email