L’acqua purifica a Scoglitti inquina…

Scoglitti. 8 agosto 2015
Tanto tuono’ che piovve, direbbe qualcuno, e quando piove, si sa, soprattutto se il caldo è afoso, l’aria si purifica e l’acqua rinfresca. A Scoglitti, purtroppo, non è così, anzi, l’acqua inquina e il fetore è insopportabile. Dopo il temporale breve ma intenso, delle ore 13,00 di oggi, il fetore insopportabile venuto fuori da tutti i tombini delle fogne, ha reso l’aria irrespirabile e le strade impercorribili, a meno che, qualcuno non vuole rischiare di beccarsi una malattia.
Tombini in aria, fogna che invade tutti i percorsi urbani, puzza da morire e chi più ne ha più ne metta. Qualcuno potrebbe obiettare: e allora, non è sempre così? Tutte le volte che piove, il volto splendido della frazione marinara di Vittoria, viene deturpato da fetore e cacca che invade tutto. E anche questo è vero, se non fosse che siamo nel 20 15, e questi episodi sono inconcepibili, incomprensibili e vergognosi. Prima la fogna che scaricava sotto costa, senza che nessuno sentisse l’esigenza di avvertire la cittadinanza, anzi, tacendo su tutto; poi la fogna per le strade, cosa altro ci dobbiamo aspettare?
La gente, quella del luogo e quella di fuori, quella poca che ancora viene, è stanca ed ha ragione. Non è più possibile, subire e tacere, basta, la dignità di ogni persona, di qualsivoglia ceto, va rispettata.

Print Friendly, PDF & Email