L’OLIO BIO DEI “SETTE TORNANTI”

RAGUSA – La raccolta è iniziata di buon mattino. Pettine, rastrelli e un mezzo meccanico, alimentato a batteria, per raccogliere le olive.

Un lavoro certosino, con la potatura annessa, per raccogliere e rivendere l’olio bio in un appezzamento di oltre 19 ettari con 800 alberi di ulivo.

Un progetto di integrazione per i ragazzi della cooperativa sociale Terra Iblea che, oramai da anni, sono impegnati in campagna per la gestione del fondo di contrada Cilone con annesso il ristorante “I sette tornanti”.

Attualmente, il fondo continua ad essere di proprietà della famiglia Ottaviano: i fratelli Giuseppina, Giuseppe e Saverio, lo hanno voluto concedere, in comodato gratuito, alla cooperativa perchè potesse creare sviluppo ed impresa per l’inserimento lavorativo di giovani e per la creazione di spazi e nuove opportunità sociali.

Ed è proprio la stessa cooperativa che, nell’ottica dell’imprenditoria siciliana, è riuscita a realizzare il ristorante I sette tornanti e tra breve una struttura ricettiva annessa.

Print Friendly, PDF & Email