Il Manager Germano Arnò vittoriese “doc” introduce in Italia l’assegno elettronico.

Vittoria – Sicilia 27 agosto 2016
N.D.R. Per un refuso in fase di pubblicazione, avevamo pubblicato l’articolo che riproponiamo, privo di una parte di esso. Ci scusiamo per il disagio.
eM@ney, istituto finanziario con sede a Malta, ha annunciato che entro novembre di quest’anno sarà presentato e reso disponibile il primo vero assegno elettronico, ovvero completamente digitalizzato, che potrà essere versato sul proprio conto anche dal pc o dallo smartphone. Secondo il ceo Germano Arnò, l’assegno elettronico di eM@ney, una volta completate tutte le verifiche tecniche e normative, sarà disponibile in Italia, Germania, Grecia, Malta, Spagna e Svezia. Nel nostro Paese la possibilità di utilizzare assegni elettronici è stata introdotta nel 2011 e risale al marzo 2015 il decreto del Ministero dell’Economia per “la presentazione al pagamento in forma elettronica degli assegni bancari e circolari”; tuttavia queste norme si limitavano ad autorizzare l’invio via posta certificata (PEC) dell’immagine dell’assegno fisico. Con l’annuncio di eM@ney, entro pochi mesi si potrebbe entrare invece nella fase della digitalizzazione pura di questo sistema di pagamento.
Fin qui il comunicato del Manager Germano Arnò, un giovane vittoriese che da anni vive tra Malta e Londra, per motivi di lavoro, senza mai dimenticare la sua città di origine e le sue radici.
Arnò è un manager e gestisce in prevalenza banche, da sempre il suo impegno per il settore economico-finanziario, lo ha visto crescere in maniera esponenziale nonostante le pastoie burocratiche riscontrate in Italia. Non a caso, per il suo primo progetto già da tempo funzionante e all’avanguardia, ha dovuto lasciare il Paese che gli aveva opposto ogni forma di resistenza, e ha dovuto rivolgere lo sguardo a Paesi più aperti alla tecnologia e alle novità.
Adesso, con il suo nuovo rivoluzionario progetto di “assegno elettronico”, riteniamo che sconvolgerà in positivo il settore del credito.
Ad Arnò abbiamo chiesto qualche anticipazione e ci ha garantito che, appena completate alcune fasi del progetto, saremo tra i primi ad essere informati, per potere diffondere la comunicazione a quanti sono interessati.
Noi riteniamo che l’interesse sia generale e attendiamo con ansia che questa brillante e innovativa soluzione, venga resa di pubblico dominio.
Per onore di cronaca, dobbiamo riferire che Germano Arnò, nel suo lavoro è sapientemente collaborato dalla moglie e che questo non è l’unico settore di cui si occupa. Infine, auspichiamo che i nostri migliori imprenditori e i banchieri che sono tanti, possano approfittare delle competenze del giovane Ceo e fare insieme un percorso innovativo.

Print Friendly, PDF & Email