Mediale, interrogazione del gruppo consiliare di opposizione #liberidiscegliere

Riceviamo e pubblichiamo.

SANTA CROCE CAMERINA  – Come stigmatizzato dai Consiglieri di questo Gruppo consiliare in occasione della approvazione delle ultime tariffe idriche, l’ arrivo presso le case dei cittadini delle nuove tariffe con relativo aumento e conguaglio, ha provocato malumori presso tutta la cittadinanza mettendo di serie difficoltà economiche soprattutto le categorie più deboli. Ad affermarlo, in una nota diffusa, i consiglieri di opposizione del gruppo #liberidiscegliere.

Tale disagio viene amplificato dalla comprovata reticenza degli uffici della Mediale a dare immediate informazioni ai cittadini i quali si trovano spesso a bussare alla porta dei suddetti uffici senza essere ricevuti e parlando al telefono con gli impiegati, chiusi nello stesso ufficio a pochi metri dalla porta d’ingresso.

Sempre con riferimento ai disagi provocati dalla condotta della Mediale, si rileva che questo Gruppo chiese una riunione urgente a seguito di sospensione dell’ erogazione idrica in un condominio di Santa Croce Camerina come denunciato dagli stessi utenti.

Dopo quella riunione, si chiede di sapere quali iniziative ha posto in essere l’ Amministrazione per assistere gli utenti del condominio e quali iniziative intende prendere ora per dare assistenza ai cittadini che si stanno ritrovando con conteggi inaspettati e senza alcun interlocutore certo da parte dell’ Amministrazione, in considerazione del fatto che non è stata accolta la nostra proposta di istituzione di specifico Sportello Mediale per il cittadino presso gli uffici comunali.

Si chiede altresì di sapere, visto l’ adeguamento delle tariffe, qual’ è la differenza tra la somma incassata e la somma dovuta annualmente alla Mediale.

Si chiede al Presidente del Consiglio di inserire la presente interrogazione all’ odg del prossimo Consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email