Messina. Progettazione patto territoriale, progetto comix e iniziativa colapesce: temi illustrati dall’assessore Panarello in conferenza stampa

MESSINA – L’assessore alla Pubblica Istruzione, Patrizia Panarello, nel corso di una conferenza stampa oggi a Palazzo Zanca, ha fatto il punto della situazione sulla progettazione del patto territoriale avviata sinora con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. “Il Patto Territoriale 2014/15 denominato ”I Cento Passi” che è iniziato ad ottobre con l’adesione di tutti gli istituti comprensivi della città – ha sottolineato l’assessore Panarello – prevede al suo interno la realizzazione di 42 progetti e di una decina di eventi da organizzare in occasione di date importanti. A quattro mesi dall’avvio del Patto, 31 di questi progetti sono stati attivati e 3 conclusi (il Concorso di Arte, la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti 22/30 novembre, la Festa di Carnevale 2015). Altre iniziative sono ancora in fase di realizzazione e pronte per essere presentate alle scuole che con grande partecipazione collaborano attivamente alla loro riuscita. Di particolare interesse è stata anche la partecipazione degli istituti superiori con i quali l’assessorato alla Pubblica Istruzione si è trovato a collaborare in più di una occasione, in particolare i Licei, artistico e classico La Farina-Basile e scientifico Seguenza, e l’Istituto alberghiero Antonello. I percorsi del Patto Territoriale – ha inoltre ricordato Patrizia Panarello – si suddividono nelle quattro macro-aree Cultura, Legalità, Ambiente Salute e Nuovi stili di Vita e Pari Opportunità”. Durante l’incontro con i giornalisti è stato anche presentato il progetto “COMIX, risveglia la tua coscienza ecologista”, per il cui avvio si è stipulato oggi un protocollo d’intesa tra l’istituto d’istruzione superiore La Farina-Basile ed il Comune di Messina, rappresentati rispettivamente dal dirigente scolastico, Pucci Prestipino, e dall’assessore Panarello, insieme al dirigente del dipartimento Politiche culturali ed educative, e l’amministratore della Grafimated Cartoon – Piccola Società Cooperativa arl di Palermo – Scuola del Fumetto, Antonino Pirrotta. Concorreranno alla realizzazione del progetto le scuole secondarie di primo grado, istituti comprensivi Giuseppe Catalfamo (dirigente scolastica Maria Ausilia Di Benedetto); S. D’Acquisto (dirigente scolastica Giovanna Messina); Evemero da Messina (dirigente scolastico Cosimo D’Agostino); Giovanni XXIII (dirigente scolastica Caterina Celesti); La Pira – Gentiluomo (dirigente scolastico Antonino Torrenzano); G. Leopardi (dirigente scolastico Antonino Torrenzano); Mazzini – Gallo (dirigente scolastica Venera Munafò); Pascoli – Crispi (dirigente scolastico Gianfranco Rosso); Villa Lina – Ritiro (dirigente scolastjca Giovanna De Francesco) e l’istituto paritario Don Bosco (dirigente scolastica Giacoma Barresi). Saranno organizzati dieci incontri di laboratorio di due ore ciascuno per un totale di venti ore con gli alunni delle seconde e terze classi selezionati dalle scuole secondarie di primo grado. L’assessore Panarello ha infine presentato il concorso “Colapesce”, realizzato in collaborazione con Poste Italiane, rappresentate da Biagio Di Maria, e con la partecipazione delle scuole, Leonardo da Vinci (capofila), Villa Lina – Ritiro, Don Bosco, E. Vittorini, Boer – Verona Trento, media Mazzini e Giovanni XXIII. Obiettivo dell’iniziativa è il coinvolgimento degli studenti e la sensibilizzazione alle tematiche legate al mondo della cultura e dei miti siciliani. Gli alunni partecipanti dovranno realizzare un bozzetto che riproduca una scena della leggenda che si ispira al mito di Colapesce. Il soggetto dovrà essere originale e realizzato secondo le indicazioni contenute nel regolamento allegato al concorso. A conclusione del progetto, tutti i lavori prodotti saranno esposti in una mostra allestita nei locali di Palazzo Zanca, mentre il bozzetto, giudicato meritevole di riproduzione dalla commissione giudicatrice a tale scopo istituita, sarà utilizzato per la realizzazione dell’annullo filatelico speciale ed inserito nel catalogo del collezionismo filatelico.

Print Friendly, PDF & Email