Dopo missione all’ITB Berlin, parla il presidente Occhipinti: “Il distretto turistico si prepara a recitare”

Un ruolo da protagonista con i DMO voluti dalla regione. L’assessore barbagallo ci ha indicato la via da seguire”

Missione positiva del Distretto turistico degli Iblei all’Itb Berlin, la più grande fiera internazionale del settore. Oltre all’avvio dell’intesa con Thomas Cook Group, uno dei più importanti tour operator esistenti al mondo, il presidente del Distretto, Giovanni Occhipinti, ha avuto modo di confrontarsi con l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, il quale ha assicurato che, nell’ottica della formazione di sei Dmo (Destination management organization) in Sicilia, una sorta di consorzio tra i vari distretti riconosciuti esistenti nell’isola, la Regione interloquirà nei prossimi anni solo ed esclusivamente con questi organismi ai fini della programmazione della politica turistica nel nostro ambito territoriale. “Sinceri apprezzamenti sono arrivati dall’assessore Barbagallo – chiarisce il presidente Occhipinti – oltre che dal presidente Ars Giovanni Ardizzone, presente anch’egli a Berlino, per il lavoro svolto dal Distretto turistico che è risultato essere tra i più attivi nell’ambito dei 23 esistenti in Sicilia. La sinergia tra il nostro Distretto, gli enti locali territoriali, la Camera di commercio (e per l’attenzione riservataci mi corre l’obbligo di ringraziare il presidente Giuseppe Giannone e il vice Rosa Chiaramonte) e, naturalmente, l’aeroporto di Comiso, ha prodotto i primi risultati positivi. Certo, è incomprensibile come qualche ente locale abbia deciso di recedere dalla partecipazione al Distretto proprio nel momento in cui, come lo stesso assessore regionale al Turismo ha indicato, l’organismo espleterà i propri effetti in maniera ancora più efficace rispetto al recente passato. Siamo chiamati a diventare i protagonisti delle politiche turistiche del territorio siciliano. Una occasione da non perdere”. Così come da non perdere, dopo le interlocuzioni avviate dal presidente Occhipinti con i rappresentanti dei vari tour operator presenti in fiera, è il potenziale afflusso di visitatori che si riverserà nel Belpaese nei prossimi mesi e, naturalmente, anche in Sicilia. “I dati parlano chiaro – sottolinea Occhipinti – abbiamo preso atto, durante questa missione a Berlino, di percentuali quasi impensabili che hanno interessato, in un anno, il nostro Paese. Nel raffronto con Grecia e Spagna, l’Italia ha fatto registrare un incremento delle prenotazioni di circa il sessanta per cento. In Sicilia l’incremento è pari al 20% per quanto riguarda le prenotazioni individuali, del trenta, invece, se facciamo riferimento ai gruppi organizzati. Numeri esorbitanti determinati anche dalla situazione internazionale che hanno di fatto bloccato i flussi verso la Turchia, la Grecia, i Paesi del Mediterraneo. Dovremo dunque essere bravi, fermo restando che questo flusso di persone è destinato a riversarsi lungo le nostre coste e non solo, a fidelizzare i tour operator nazionali e internazionali. Devono mandare i loro clienti verso destinazioni sicure e, per quanto possibile, in località europee. Ecco perché le opportunità che si apriranno per la nostra isola, per il nostro comprensorio sono davvero enormi. Tutte opportunità che, così come abbiamo cercato di fare con la nostra presenza all’Itb Berlin, dovranno essere colte nella maniera più adeguata”.

Print Friendly, PDF & Email