Nasce a Vittoria il comitato per la tutela degli azionisti della banca agricola popolare di Ragusa

Domenica 26 febbraio alle ore 10,00, presso la sala E. Giudice di Vittoria (ex convento dei Cappuccini in P.zza del Popolo), si è tenuta l’assemblea degli aderenti al Comitato degli azionisti della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Dopo molte riunioni e consultazioni con esperti di diritto bancario, avvocati, notai ed organizzazioni di consumatori, i promotori della costituzione formale del Comitato hanno indetto un’assemblea plenaria degli aderenti di più città della provincia e fuori provincia, chiamando altresì a raccolta i promotori di altri costituendi comitati o aderenti ad altre organizzazioni nel territorio siciliano, per un’azione concertata ed unitaria.

Noi non siamo dei ribelli o degli agitatori, come ci hanno definito in alcuni articoli sulla stampa… – ha dichiarato uno dei promotori e portavoce del comitato, Dr. Francesco Iemolo – al contrario noi siamo un Comitato pro-Banca, per la difesa degli interessi degli azionisti. Ci tacciano spudoratamente  di aver creato allarmismo quando è proprio il metodo imposto dal management della banca, costringendoci a fare la fila davanti le filiali per tutta la notte, che ha innescato panico e allarmismo“.

Noi rappresentiamo un gruppo consistente di piccoli azionisti-risparmiatori (per un capitale di diversi milioni di euro), che vuole essere parte attiva nelle decisioni – ha continuato il dott. Iemolo – che non vuole affidarsi ciecamente ad un management le cui deliberazioni sono altamente opinabili. Noi vogliamo interloquire con il management e con il presidente del collegio sindacale, al quale abbiamo molto da chiedere formalmente sulla trasparenza e sui criteri di valutazione del patrimonio“.

Print Friendly, PDF & Email