Niente strisce blu della sosta a pagamento sulla via, ma l’ausiliare multa lo stesso perchè le autovetture sono senza ticket

LECCE – Fino a dove arriveranno gli abusi connessi alla sosta a pagamento, non si sa. Sono anni che nonostante le segnalazioni di episodi limite che la dicono tutta su quanto accanimento ci sia da parte delle società che si occupano della gestione delle “strisce blu”, queste continuano imperterrite a bastonare gli automobilisti anche quando non lo dovrebbero. L’ultimo episodio è accaduto ieri a Lecce in via Corte dei Licci nei pressi di Porta Napoli alle spalle del “Circolo Tennis” dove, nonostante in un tratto ben visibile non vi fossero le linee per la sosta a pagamento di colore blu, ugualmente uno zelante ausiliario del traffico avrebbe sanzionato diverse autovetture nel corso della giornata che si trovavano in sosta negli stalli non tracciati. Tale grottesca situazione è stata immediatamente fotografata da alcuni cittadini, tra cui alcuni turisti, che hanno provveduto a girarci le istantanee dell’evento che provano inequivocabilmente tale circostanza che li ha visti ingiustamente multati.Vane, infatti, sono risultate le civili proteste di chi ha voluto far notare l’equivoco all’operatore della partecipata, il quale invitava i malcapitati a proporre comunque ricorso così come sempre avviene, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” il quale sottolinea come non si conoscano casi nei quali, nonostante l’evidente errore, l’accertatore abbia fatto un semplice passo indietro come quello di annullare immediatamente il preavviso di accertamento.

Print Friendly, PDF & Email