On. Nino Minardo: Riduzione tempi permanenza dei profughi nei centri di accoglienza

On. Nino Minardo: Riduzione tempi permanenza dei profughi nei centri di accoglienza; i Ministeri dell’Interno e Giustizia concordano provvedimento d’urgenza.

Un provvedimento d’urgenza sarà adottato nei prossimi giorni dal Ministro dell’Interno, Alfano di concerto con il Ministro della Giustizia, Orlando, che riforma profondamente il percorso giurisdizionale per ridurre i tempi di permanenza dei migranti, ospitati nei centri di accoglienza, che sono in attesa di sentenza di appello a causa dei ricorsi contro il diniego dell’asilo attraverso l’istituzione di sezioni specializzate per consentire solo il ricorso per Cassazione.
E’ questo uno degli elementi di risposta dal Ministero dell’Interno all’on. Nino Minardo, dopo la richiesta di avviare iniziative legislative, oltre a quelle già adottate, per la riduzione e la semplificazione delle procedure per la richiesta del diritto d’asilo. Tutto ciò per evitare il proliferare di lavoro nero, l’aumento del bacino della manovalanza delinquenziale, di costi esorbitanti.

Peraltro, sottolinea Minardo, nelle prossime ore il Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione invierà una circolare per chiedere ai Prefetti di verificare l’attualità del titolo ad essere in accoglienza da parte di coloro che sono ospitati in questi centri visto che vi si trovano ancora persone arrivate con l’emergenza nord-Africa 2011-2012.

A tutto ciò si aggiunge, commenta Minardo, l’ostacolo del recepimento delle direttive europee alle quali lo Stato italiano si deve attenere per non incorrere in procedure di infrazione.

Auspico fortemente, conclude Nino Minardo, che presto si possano avviare le sopradette iniziative legislative; la situazione di attesa in cui versano gli stranieri in accoglienza, infatti, oltre a determinare tensione nei territori dove sono presenti, impedisce di avviare ogni percorso di integrazione.

Print Friendly, PDF & Email