Notai: A Catania da ottobre sportello di consulenza gratuita per i cittadini

Tutti i giovedì (10.00|12.00) presso le delegazioni comunali di Librino e Vulcania

NOTAI CATANIA: SPORTELLO DI CONSULENZA GRATUITA PER I CITTADINI. Successo per l’iniziativa “Casa bene primario”, che stamattina ha visto la categoria scendere in piazza insieme alle associazioni dei Consumatori

CATANIA – Uno sportello di consulenza notarile gratuita al servizio dei cittadini per tutte le materie che riguardano la protezione del patrimonio: presso gli uffici delle circoscrizioni Borgo-Sanzio e San Giorgio-Librino tutti i giovedì dalle 10.00 alle 12.00 sarà attivo il presidio che nasce da una convenzione siglata dal Consiglio Notarile di Catania e Caltagirone e il Comune di Catania: «Questo è il secondo anno che i notai del distretto offrono supporto ai cittadini, fornendo informazioni utili per la risoluzione dei problemi quotidiani – ha commentato il presidente della categoria territoriale Giuseppe Balestrazzi – il nostro obiettivo è quello di assistere famiglie e individui che sono in cerca di informazioni sicure e attendibili quando intraprendono, per esempio, scelte importanti come quella di acquistare casa».

L’iniziativa, che partirà ad ottobre, è stata annunciata stamattina in occasione dell’incontro pubblico “Casa Bene Primario: come acquistarla in sicurezza”, svoltosi in Piazza Università a Catania e organizzato in cinque città italiane dal Consiglio nazionale del Notariato, insieme a tredici associazioni di consumatori: «L’acquisto di un immobile spesso rappresenta l’investimento più rilevante dal punto di vista economico – ha sottolineato Balestrazzi – ed è per questo che per acquistare casa in sicurezza bisogna rivolgersi al notaio sin dall’inizio delle prime trattative: il professionista, che svolge una funzione pubblica, garantisce infatti l’imparzialità dei controlli dal momento in cui viene versata la caparra, passando per la verifica della regolarità urbanistica degli immobili, fino alla transazione economica che deve avvenire in maniera conforme a tutte le normative fiscali che oggi regolamentano il trasferimento di beni immobili».

Oggi in piazza, insieme alla nutrita rappresentanza del Consiglio notarile del distretto c’erano i rappresentati locali delle seguenti associazioni: Unione Nazionale Consumatori, Adiconsum, Casa del Consumatore, Federconsumatori, Adoc, Cittadinanzattiva, Adusbef, Assoutenti. Al corner informativo sono giunte tante domande da parte degli utenti, una su tutte, quella relativa alle “trappole” che spesso si nascondo dietro l’angolo quando si decide di comprare casa: «È necessario controllare che non ci siano gravami ipotecari – conclude Balestrazzi – e, soprattutto, verificare l’effettiva titolarità di chi vuole vendere, con l’obiettivo di evitare che emergano criticità al momento dell’atto pubblico».

Grazie alla collaborazione tra il Consiglio nazionale del Notariato e dodici tra le più rappresentative associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori) sono state realizzate tredici “Guide per il Cittadino” su temi notarili di interesse generale: mutuo, prezzo valore, contratto preliminare, rent to buy, acquisto di immobili in costruzione, acquisto certificato, aste immobiliari, successioni, donazioni, convivenza, matrimonio, filiazione; tutte sono disponibili sui siti del Notariato e delle Associazioni.

Print Friendly, PDF & Email