Nuova stagione vecchi problemi, il consigliere Pernice segnala “i soliti disservizi”

Riceviamo e pubblichiamo 

Santa Croce Camerina. Il consigliere comunale di opposizione, Gaetano Pernice segnala alcuni disservizi relativamente all’accesso al mare per i fruitori delle frazioni balneari e la presenza massiccia di alghe proprio a ridosso di uno chalet.

“Troppe le anomalie riscontrate – afferma Pernice – lungo il litorale di Santa Croce, da Casuzze, a Caucana, fino alla spiaggia di Montalbano, con la scivola per i disabili incompleta e poco fruibile. Lo spettacolo che si offre ai tanti turisti presenti nel nostro territorio è indecoroso: interventi di manutenzione inesistenti, reti di recinzione divelte e l’aspetto ancora più grave riguarda l’accessibilità delle nostre spiagge”.

Scivola Punta SeccaIl consigliere evidenzia come a Punta Secca, luogo oramai conosciuto in tutto il mondo, la scivola per i disabili, nella parte finale, presente un pericoloso gradino.

Ed aggiunge: “A Caucana manca la rete d recinzione che delimita la strada con la spiaggia sottostante, l’area a ridosso degli scavi è sporca e piena di rifiuti d’ogni genere. Non solo, le alghe hanno ricoperto, nuovamente, un tratto di arenile, proprio accanto ad uno chalet. L’ennesima emergenza che rischia di compromettere anzitempo l’inizio della nuova stagione estiva”.Caucana alghe

Per il consigliere, vuoi per i patti di stabilità o per le risorse già scarse di per sé, i Comuni hanno sempre più difficoltà a rimuovere le alghe dai litorali, “senza contare lentezze ed inefficienze della macchina burocratica”.

“Il risultato? Alghe dappertutto – dice. Un problema non solo italiano ma globale, sia chiaro, ma in questo caso il mal comune porta ben poco gaudio. La rimozione meccanica di piante acquatiche così effettuata oltre a lasciare esposta la linea di costa alle mareggiate, comporta la sottrazione di ingenti quantitativi di sabbia dai litorali rischiando così di ripetere errori già fatti nel passato. Eppure le alghe si possono interrate così come prevede la normativa in materia”.

“L’invito che rivolgo al Comune di Santa Croce – conclude il consigliere comunale Gaetano Pernice – è di istituire al più presto un tavolo tecnico tra tutti gli operatori del settore, la Capitaneria di Porto e il Demanio Marittimo. Un tavolo di confronto per capire il da farsi in tempi ragionevolmente utili e informare gli operatori turistici che hanno strutture ricettive come potersi muovere senza incappare nelle eventuali sanzioni”.

In merito poi ai disservizi riscontrati sul litorale il consigliere rivolge un ulteriore invito: ”Invito gli Amministratori e il Sindaco ad attenzionare maggiormente il settore turistico, oggi l’unica risorsa reale per la nostra comunità. Gli accessi al mare dovranno essere pienamente fruibili. Iniziando dalle rampe per i diversamente abili, ai gradini di accesso, alle passerelle in legno”.

Print Friendly, PDF & Email